"Ho tolto gli occhiali grazie al laser e ho (r)impostato il mio trucco occhi"

Prezioso vademecum per chi deve portare o togliere gli occhiali da vista su come valorizzare lo sguardo.

Young Woman Wearing An Undereye Mask
Caroline Tompkins / Refinery29 for Getty ImagesGetty Images
Palette Ombretti MagnifEyes, 12 Tonalità Multiuso dal Finish Matte, Perlato e Gitter, 003 Smokey Edition
Rimmel London amazon.it
15,90 €

Chi deve portare o togliere gli occhiali da vista avrà una nuova percezione di sé sia perché avrà una nuova prospettiva sia perché il suo sguardo sarà più nascosto o più esposto. Così anche l'approccio al makeup occhi sarà diverso sia per chi deve iniziare a portare gli occhiali sia per chi, al contrario, decide di non portarli più sottoponendosi a un intervento di chirurgia refrattiva con laser. Abbiamo incontrato un'oculista e una makeup artist per mettere a fuoco il rapporto tra vista, bellezza e psicologia. Perché se è vero che molti atleti, ragazzi e persone in carriera vogliono eliminare occhiali e lenti a contatto per essere più comodi nella loro frenetica vita di studio, lavoro, sport è altrettanto vero che alcuni pazienti dopo gli interventi correttivi usano occhiali con lenti non graduate per motivi puramente estetici.

Ciglia Magnetiche con Eyeliner Magnetico, Impermeabile Liquido Eye Liner Pen Magnetico
Hilareco amazon.it
18,99 €

"Gli occhiali per chi è costretto a farne uso rappresentano allo stesso tempo un legame, un vincolo indissolubile una schiavitù, ma anche una difesa, uno schermo, una corazza attraverso cui difendersi dal mondo esterno. Chi è miope non può vedere a fuoco ciò che è lontano e inevitabilmente si ritrova a rifugiarsi nel mondo che trova nelle immediate vicinanze, un libro, la propria camera. Avventurarsi in spazi aperti per un miope può essere una vera sfida, un viaggio nell’ignoto e nella nebbia della sfuocatura. Quindi spesso i miopi, soprattutto i miopi elevati che non possono prescindere da un occhiale correttivo per la vita di tutti i giorni, quando rientrano a casa e possono togliere gli occhiali, sentiranno di avere tutto a portata, si sentiranno avvolti nel loro bozzolo tranquillo e conosciuto. Questa situazione fa sì che spesso alcuni pazienti miopi sviluppino un carattere introverso, siano un po’ ripiegati su se stessi e questo può rappresentare la loro condanna e insieme il loro bozzolo protettivo", spiega la dottoressa Barbara Prandi di Clinica Baviera.

Highlight & Contour Pro Palette Contouring Kit in Polvere, Otto Tonalità Matte e Perlescenti
NYX PROFESSIONAL MAKEUP amazon.it
22,50 €

"Quando con interventi rapidi e indolori e di efficacia pressoché immediata, come la Lasik o le lenti intraoculari riusciamo a liberare questi pazienti dalla loro schiavitù dorata, essi si sentono esplodere di gioia, al punto che spesso la loro emozione è fortissima. Non è raro che si mettano a piangere dalla felicità di potere vedere senza gli occhiali, appena si alzano dal lettino operatorio e inizino a ringraziarci forsennatamente. D’altro canto, alcuni sentono anche di essere molto esposti al mondo, quasi avessimo loro tolto un velo protettivo o un manto confortevole. Qualcuno ogni tanto mi dice che i suoi occhi hanno un’espressione differente, che sono più aperti, più luminosi, più allegri, oppure anche che ha più occhiaie, più rughe, più gonfiore. In realtà l’aspetto estetico non è cambiato, ma la maniera con cui queste persone si vedono dopo gli interventi è totalmente diversa rispetto a prima. Se prevale l’iniezione di autostima che queste persone ricevono dall’essersi liberati dalle loro protesi, si vedono migliori. Se invece a prevalere è il senso di “nudità”, di spaesamento da deprivazione di una protezione, magari nei primi momenti si vedono meno prestanti, in ogni caso dichiarano di avere guadagnato una maggiore indipendenza e libertà", prosegue Prandi.

Ciglia Sensazionali Mascara, Volume Effetto Ventaglio
Maybelline New York amazon.it
14,99 €

"Dopo un intervento agli occhi la paziente, spogliata degli occhiali, si sente spesso impreparata, ma allo stesso tempo curiosa, su come truccarsi. Per esempio spesso chi porta gli occhi ama truccare di più le labbra, quindi una volta abbandonati gli occhiali si ritrova a poter/volere truccare anche lo sguardo. Periodicamente presso Clinica Baviera organizziamo masterclass molto apprezzate durante le quali vengono fornite le basi per valorizzare al meglio uno sguardo "nudo". Ora che la montatura spesso colorata non c'è più si può di nuovo giocare con diverse sfumature cromatiche, osare degli smokey eyes o makeup look trovati su Instagram, applicare delle ciglia finte, disciplinare/valorizzare le sopracciglia e correggere/dare più o meno profondità alle varie zone del viso con il contouring", aggiunge Ornella Riverditi, makeup artist e consulente di bellezza.

"Chi al contrario inizia (o continua) a portare le lente da miope e quindi vedrà l'occhio più piccolo andrà a realizzare un trucco che vada ad allargare lo sguardo usando qualche sfumature vicino alle ciglia e un tratto di eyeliner. Attenzione alla matita all'interno dell'occhio perché lo rimpicciolisce. La montatura poi dovrà essere scelta in base alla forma delle sopracciglia con le quali dovrà armonizzarsi. Ricordiamo poi che tutte le lenti e la montatura tendono a evidenziare le zone d'ombra e quindi anche le occhiaie. Per contrastare questo effetto consiglio di usare correttori illuminanti e di preferire ombretti satinati o metallici con colori come oro e champagne che danno luminosità. Per evitare un effetto pasticciato usando il blush e l'ombretto, infine, è molto importante non uscire dalla montatura, che ricordiamolo è un'interruzione visiva. Perfetto, invece, sarà l'utilizzo di una matita occhi e/o di un eyeliner e un mascara. Che dovrà essere applicato sulle ciglia incurvate!", conclude Riverditi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito