Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

8 cose che forse nessuno sa su Chanel N°5

In occasione del compleanno di Coco, ripassino dei segreti top secret del profumo dei profumi.

EmmaKissTina

Questione di numeri Coco Chanel avrebbe compiuto 133 anni oggi, 19 agosto 2016, e il suo profumo più iconico Chanel N°5, 95. Appunto. Aveva i numeri giusti Mademoiselle Chanel e lo confermò quando nel 1921 chiese al naso Ernest Beaux di creare LA fragranza delle donne. E da lì è storia (mai archiviata). Il 5, il suo portafortuna che nella simbologia indica la possibile trascendenza verso una condizione superiore, è un numero così speciale da spingerla a sceglierlo sempre come data per le presentazioni delle sue collezioni. Oltre che utilizzarlo ovunque - vedi il suo appartamento in Rue Chambon in cui appare tra le gocce di cristallo di rocca del lampadario del salone. Due anni fa, il 5 maggio 2014, la maison decise che era arrivato il momento di far rivivere la tradizione vestendo il centro di Milano con 5 installazioni dedicate al numero 5, nonché presentare l’ultimo arrivato Eau Premiere, versione contemporanea della fragranza originale. Ma del profumo dei profumi esistono 8, pardon 5+3, cose che nessuno (forse) conosce:

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

EmmaKissTina

#1 Chanel N°5 è stato creato nel 1921 con un solo obiettivo: realizzare un “profumo di donna con il profumo di una donna”.

#2 Coco Chanel per la realizzazione della fragranza chiamo il profumerie Ernest Beaux che per creare i bouquet del N°5 si servi di ben 80 note.

#3 Tra le fragranze presentate da Beaux quella scelta da Coco si trovava nella boccetta numero cinque.

#4 Chanel N°5 è stato uno dei primi profumi a base di aldeidi, componenti sintetici che esaltano il profumo e aggiungono livelli di complessità.

#5 Il tappo spigoloso della boccetta ricorda la forma del diamante e si dice sia stato ispirato dalla geometria di Place Vendôme a Parigi.

#6 Nel 1959 il MoMa ha celebrato il profumo Chanel N°5 con uno spazio nella sua collezione permanente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#7 Una recente controversia dell’Unione Europea ha accusato la maison della possibile presenza di potenziali allergeni nella formulazione del profumo. Il dibattito è ancora aperto.

#8 Nel 1968 Catherine Deneuve fu la prima a ottenere un contratto da testimonial per Chanel N°5. Oggi è Lily-Rose Depp, figlia di Vanessa Paradis e Jhonny Depp.

Illustrazioni di EmmaKissTina

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Profumi