La palm inhalation o come resettare lo stress con gli oli essenziali

Una super esperta ci spiega come, quando e perché "respirare" i benefici di questa tecnica aromaterapica.

Unspalsh

Le fragranze hanno il potere di portarci in mondi parallele. Lo abbiamo ripetuto nella maggior parte dei nostri approfondimenti olfattivi. Questo avviene perché quando un profumo o un odore stimola il nervo olfattivo, il suo messaggio viene inviato al sistema limbico creando interazioni con il sistema nervoso risvegliando in modi differenti i processi fisiologici e psichici dell'individuo. Puri, aromatici e volatili estratti da arbusti, cortecce, fiori, radici e semi attraverso la distillazione a vapore, gli oli essenziali ci consentono sia di raggiungere con la mente un agrumeto, un campo di fiori, una spiaggia tropicale o la cima di una montagna sia di fare un viaggio nelle nostre emozioni, ma anche molto altro. Annusando per esempio l'olio essenziale di vetiver ci potremo rilassare, con quello di eucalipto ci energizzeremo, mentre con quello di limone riusciremo a essere più concentrati. Abbiamo incontrato Pietra Pistoletto, Consulente doTerra, brand che produce oli essenziali certificati C.P.T.G. quindi puri e di grado terapeutico, per immergerci in questo mondo (non solo) odoroso e conoscere il modo più diretto ed efficace per "respirare" i benefici degli oli essenziali, ovvero l'inalazione attraverso i palmi delle mani.

Cos'è la palm inhalation e come si esegue a regola d'arte?
È una pratica molto semplice ed efficace per utilizzare gli oli essenziali aromaticamente. Per praticare questa tecnica al meglio bisogna mettere una o due gocce di olio essenziale su un palmo della mano, strofinare delicatamente i due palmi, mettere la mani a guscio davanti a bocca e naso, inalare dal naso per otto-dieci secondi, trattenere il respiro per altri otto-dieci secondi e lasciare andare, tenere il respiro sei-otto secondi e ripetere cinque-sei volte. È consigliabile ripetere la pratica almeno due volte al giorno. Se si ha piacere e si trova conforto si può ripetere anche tre-quattro volte al giorno.

evie s su unsplash

Possono praticarla anche donne incinte e bambini?
Sì. In questo caso bisogna applicare sul palmo della mano solo una goccia e utilizzare solo oli essenziali puri e certificati C.P.T.G. (Certificato Puro di Grado Testato). Io uso doTerra di cui sono sicura e di cui sono Consulente Incaricata in Italia. In gravidanza NON si devono inalare gli oli di betulla, gaulteria, rosmarino e timo. Le donne incinte possono inalare in quantità modeste i seguenti oli essenziali: bacca di ginepro, basilico, cannella, cassia, chiodi di garofano, finocchio, legno di cedro, maggiorana, mirra, origano, pepe nero, salvia sclarea, tuia e vetiver. Per le donne incinte e i bambini applicare sul palmo della mano una sola goccia. Per i bambini sotto i tre anni fare inalare dalle mani di un adulto.

Quali oli essenziali consigli e in quali momenti della giornata?
Consiglio una goccia di arancia dolce WildOrange e una goccia Lemon la mattina per energizzarsi e dare un senso di ottimismo e felicità per potere affrontare bene la giornata. La sera invece, prima di andare a dormire, suggerisco una-due goccia di Serenity - un blend brevettato da doTerra composto da oli di lavanda, cedro rosso, albero di Ho, ylang-ylang, maggiorana, camomilla romana e sandalo hawaiano - per equilibrare le emozioni e avere un sonno ristoratore e sereno. Durante la giornata per svegliarsi e aprire le vie respiratorie consiglio di inalare due-due gocce di menta piperita PepperMint.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Profumi