Perché ci siamo sempre lavati le mani nel modo sbagliato?

Molto più di un’abitudine puntuale, è praticamente un dovere: ma siamo sicuri di igienizzarle nel modo giusto? 6 mosse per una pulizia perfetta.

image
Getty

«Tanti auguri a te, tanti auguri a te, tanti auguri caro Boris, tanti auguri a te». Per Boris Yelnikoff, il cinico protagonista del film di Woody Allen Basta che funzioni, lavarsi le mani come si deve è più che necessario. Quasi una psicosi quotidiana che compila e porta a termine con precisione. E per essere certo di averle lavate nel modo corretto e avere eliminato a fondo tutti i germi, mentre le insapona/sciacqua intona sempre Tanti auguri a te. Nonostante non ci siano studi attendibili che ne certifichino l’efficacia o che evidenzino una concreta corrispondenza tra il cantare Tanti auguri a te e l’abbattimento dei batteri, è sicuramente un’alternativa coinvolgente che concentra l’attenzione sulla pratica e ne dilata sensibilmente la durata. Quindi canticchiare non stordisce i germi, ma assicura di lasciare le mani sotto l’acqua il tempo necessario per pulirle a fondo.

Getty

Lavarsi le mani è importante, è molto più di un’abitudine, è un dovere, perché le mani sono più lerce del corrimano di una scala mobile o di una panchina di un centro commerciale. Ma siamo sicuri di lavarle nel modo corretto e igienizzarle come si deve?Secondo quanto pubblicato dal Daily Mail, in base a quanto emerso da varie ricerche realizzate dall’Università dell’Arizona, una persona in media sulle mani ospita oltre 10milioni di batteri. Ma sempre secondo quanto suggerito dagli esperti, per sbarazzarsene è sufficiente lavarsi le mani con acqua e sapone per circa 30 secondi(la maggior parte delle persone in media ne spende 15).

Getty

Cantate, fischiate, contemplate lo specchio, ma lavatevi bene le mani. Per farlo nel modo corretto, ecco 6 mosse inderogabili (+ video by Pure Wow) da non dimenticare per garantirsi una pulizia completa:

#1 Dove avere bagnato le mani sotto l’acqua e averle insaponate, unire palmo con palmo e strofinare.

#2 Continuare a strofinare ma questa volta tra le dite, prima di una mano e poi dell’altra.

#3 Senza smettere di strofinare, unire i palmi e continuare a scivolare le dita di una mano tra le dita dell’altra.

#4 Unire poi le mani in una stretta, nascondere le dita di una mano nel palmo dell’altra e viceversa, e muovere entrambe le mani sù e giù

#5 Dedicare una strofinata anche ai pollici

#6 E poi con più decisione, usare le dita per pulire i palmi. Risciacquare abbondantemente e asciugare molto bene evitando di lasciare le mani umide (perché attirano ancora più germi).

Crediti foto: Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo