«Ho bevuto (per sbaglio) il latte materno per una settimana»

Il risultato di una brutta abitudine: credere che il frigo dell’ufficio sia il vostro.

«Buongiorno! A colui o colei che ha finito la mia panna per caffé: sorpresa! Hai bevuto il mio latte materno per una settimana! Spero ti spia piaciuto. Ps: è organico, no worries». È usanza molto comune lasciare note scritte (più o meno piccate) o post it sul frigorifero delle cucine comuni degli uffici («Il proprietario dei kiwi ormai decomposti è pregato di buttarli, grazie» oppure «Il detersivo per i piatti non è un bene comune e soprattutto non è vostro, quindi: alla larga»), ma la “vendetta” di una neo-mamma (non si conoscono le generalità della donna, come firma sul biglietto ha lasciato soltanto una B) è stata epica. Nonostante avesse lasciato il suo latte materno ben nascosto in fondo al frigorifero, e nonostante fosse in cognito - l’aveva versato dentro alla bottiglia della panna per caffè - qualche collega ha pensato bene di usufruirne per macchiare non un caffè (nessuno se ne sarebbe accorto e chiunque ci sarebbe passato sopra) ma quelli di un’intera settimana. Fregandosene del fatto che quella panna appartenesse a qualcun’altro. Ma il karma esiste e lo sprovveduto approfittatore ha goduto e perito della sua bravata nello stesso sorso: non era panna ma latte materno.

Courtesy of Daily Mail

E un post it così divertente e una figuraccia così epica non potevano non meritarsi un post su qualche social. Così è stato: tutto è partito con Reddit e il mix di reazioni (del tipo: «Che fortunato/a, ha usufruito dell’integratore alimentare naturale più potete che ci sia!», «Scommetto che si è sentito molto meglio quella settimana senza capire il perché») lo hanno trasformato nella pubblicazione più virale del momento. Il furbetto non è stato identificato e non si è ancora consegnato ma forse, in cuor suo, si è pentito.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo