Perché le donne che vivono insieme sincronizzano il loro ciclo

Un fenomeno molto diffuso che non sembra però convincere gli studiosi.

image
Getty Images

Sarà un caso che donne che vivono tante ore insieme hanno spesso il ciclo mestruale sincronizzato? Il fatto che sovente studentesse che frequentano la stessa classe o colleghe vicine di scrivania avessero le mestruazioni negli stessi giorni catturò l'attenzione della psicologa Martha McClintock che nel 1971 chiese a 135 ragazze fertili di riferire, per qualche mese, l’inizio dell’ultima e della penultima mestruazione. La dottoressa osservò che vi era un avvicinamento delle mestruazioni tra le ragazze che, secondo la loro esperienza, erano fisicamente più vicine. Questo fenomeno prese il nome di effetto McClintock.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Dovuto alla presunta azione dei feromoni sul comportamento e la fisiologia umana, l'effetto McClintock non convince però molti studiosi che preferiscono affermare che le mestruazioni si sovrappongono in maniera del tutto casuale sottolineando anche un fattore importante da prendere in considerazione che è la diffusa irregolarità del ciclo mestruale dovuta, per esempio a stress, farmaci, malattie... In sostanza, benché sia noto che tra gli animali ci sia un'intensa “comunicazione” mediata dai feromoni, non è (ancora) possibile spiegare in modo scientifico la presunta sincronia mestruale nelle donne. Stay tuned!

Getty Images

Crediti foto: Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo