Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Le unghie ti parlano e ti salvano! I segnali più evidenti che non puoi ignorare

Da forma, colore e macchie puoi capire non solo lo stato di salute delle tue unghie, ma anche quello fisico generale. Togli lo smalto e… check your nails!

Getty Images

Le mani sono la prima parte di noi che presentiamo agli estranei e, di conseguenza, le unghie sono spesso il primo specchio di come s(t)iamo. Agli estremi troviamo chi le massacra torturandole, e chi invece le ha fresche di manicure (e della forma perfetta); in mezzo, una marea di piccole sfumature più o meno curate. Eppure le unghie non vanno sottovalutate, non solo per una questione estetica (che riguarda anche i maschi più alfa, eh), ma soprattutto per quanto riguarda la salute.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ne è certa la dottoressa Phoebe Rich, ricercatrice e dermatologa della Nail Disorder Clinic dell’Università dell’Oregon: «Si possono capire molte cose dalle unghie», spiega elencando i sintomi più comuni da non sottovalutare. Sono sei, facilmente verificabili: basta liberare le unghie dallo smalto e osservare superficie, consistenza e colore. Nail detective, al lavoro!

È bene prestare attenzione se:

1. Hai una riga marrone verticale su un’unghia
Secondo la dottoressa Rich, una riga marrone su un'unghia potrebbe essere sintomo di un melanoma allo stadio iniziale. Non googlate al volo facendovi venire un attacco d’ansia: il melanoma POTREBBE iniziare così, ma non è detto che accada per tutte. Stando alle ricerche, il 20 % dei melanomi nelle persone di origine afroamericana comincia proprio con la macchia sotto l’unghia: «Nei casi più avanzati, se si allarga sulle cuticole e sulla pelle attorno all’unghia significa che sta crescendo». Sotto accusa per le righe marroni sull'unghia anche le manicure in gel a rischio cancro. Extra tip: se ti accorgi che nel corso del tempo le unghie cambiano forma e colore, consulta il medico.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

2. Hai le unghie fragili
Unghie che si spezzano e non crescono più di tanto? Assumiti le tue responsabilità assieme alle vitamine giuste: significa che stai mangiando male, o peggio che non ti sfami abbastanza. La fragilità delle unghie è una delle prime spie di un disordine alimentare, lieve o grave che sia: non stai introducendo i nutrienti necessari a stimolare la produzione di cheratina, il principale componente delle unghie forti (e dei capelli lucenti: se sono spenti e fragili, fatti due domande). Assicurati di cambiare regime alimentare e non stressare ulteriormente le unghie con manicure aggressive e solventi a base di acetone.

3. Hai le unghie striate o rigate
Respira pure serenamente: avere le unghie striate o rigate è molto comune in età adulta, anzi, aumenta solitamente con il passare del tempo. «Sono le rughe delle unghie», scherza la dottoressa Rich, ma è facile che compaiano in giovane età a seconda delle caratteristiche ungueali. Non sono un problema finché non diventano molto accentuate o con le righe orizzontali sulle unghie: in questo caso possono segnalare uno stop temporaneo nella crescita delle unghie dovuto ad un trauma, da febbri alte a chemioterapie, fino a interventi chirurgici o incidenti stradali. Prova a ricostruire cosa possa essere successo e attendi pazientemente che la riga scompaia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

4. Hai piccole macchie bianche sulle unghie
Da bambine erano considerate molto tenere, ma al tempo stesso le nonne ci facevano terrorismo sospettando che le macchie bianche sulle unghie ci fossero delle carenze di vitamine o di calcio (che in realtà con la crescita e la forza delle unghie c’entra ben poco). Il termine scientifico è leuconichia e si tratta di un disturbo minimo, legato a traumi durante la formazione dell’unghia. In questo caso devi semplicemente portare pazienza: nel giro di sei mesi l’unghia sarà completamente riformata e la macchia sparirà da sola. Se non vuoi vederla, opta per una manicure con gli smalti rossi, sempre i più cool.

5. Hai unghie ingiallite
Sono la croce delle fumatrici, che spesso hanno le macchie gialle di nicotina sulle dita con cui reggono le sigarette. Posto che le unghie ingiallite sono un problema temporaneo e passano smettendo di fumare, consiglio che vi ripeteremo all’infinito, se stanno diventando sempre più gialle, crescono lentamente e sono molto dure… conviene consultare il medico. La sindrome delle unghie gialle è un disturbo che viene solitamente in età avanzata: quando le unghie si incurvano e iniziano a separarsi dal letto dell’unghia, potrebbe essere sintomo di un problema respiratorio.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

6. Hai depressioni sulla superficie dell'unghia e infezioni
Cosa abbiamo detto ad inizio articolo? Smettila-di-mangiare-unghie-e-cuticole! La giustificazione dell’essere stressata non regge: a mangiare le unghie ti rovini le mani e non ti fai passare il nervosismo, poco ma sicuro. Se hai il vizio di spingere indietro violentemente le cuticole, che solo la protezione dell’unghia contro germi, batteri e micosi, rischi anche di incappare in infezioni fastidiose e poco glamour. Oltre a capire come smettere di mangiare le unghie, per tre o quattro giorni immergi le dita in acqua calda salata che aiuta a disinfettare; appena la situazione migliora limitati a massaggiare morbidamente le unghie con un asciugamano morbido o una spugnetta in microfibra, in modo da eliminare delicatamente le cellule morte. Ma il consiglio resta solo uno: non massacrarti le dita, le tue unghie ti ringrazieranno!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo