Minuscolo, rivoluzionario, veloce: ops è arrivato il sex toys con cruise control (!!!)

Piccolo caso virale nel mondo dei sex toys: la rivoluzione parte dalla Svezia e arriva dritta al clitoride.

image
Courtesy Photo

In principio era l’isteria delle donne curata con vibromassaggiatori. Oggi è l’isteria dell’acquisto online e del tempo (poco) per assicurarsi il piacere netto, senza fronzoli, senza dubbi sulla riuscita. Lelo è il brand svedese che è diventato un caso di design, stile, dai costi non proprio low cost (chiedetelo a Gwyneth Paltrow) ma che ha messo in chiaro subito quando il piacere netto, senza fronzoli e senza dubbi sulla riuscita sia possibile. Siccome gli svedesi conoscono benissimo l’arte di nascondere le funzioni a favore delle linee, l’azienda record di orgasmi & incassi nel mondo del sex toys ha creato un oggetto piccolo, delicato, profilato in simil oro rosa che assicura il 75% di stimolazione del clitoride. Lo abbiamo provato: è tutto vero, è tutto molto stimolante, è TUTTO molto rivoluzionario perché il nuovo vibratore per clitoride che si chiama Sona ed è un caso virale, ha mandato in pensione l’orgasmo vaginale. Punto. A capo.

courtesy photo

Potremmo dire che zone erogene sono ampiamente sottovalutate, potremmo dire che il lato più efficace del fare sesso con sconosciuti (e raccontarlo poco, come hanno fatto queste donne) è tutto nel raggiungere l’apice dell’orgasmo con una sveltina. Potremmo, ma la verità è che il caso di Lelo, piccolo grande marchio del nuovo impero svedese, è tutto nello studiare scientificamente il corpo delle donne e poi raggiungere l’obiettivo quando il mercato è pronto: perché il clitoride è talmente sensibile, visto il suo crocevia di nervi, da essere alla base di un rapporto (sì anche della fantomatica prima volta nella quale il clitoride viene totalmente ignorato). Studi alla mano: 3 donne su 4 non riescono a raggiungere l’orgasmo senza stimolazione del clitoride. Così, per dire.

courtesy photo

Dunque un orgasmo clitorideo prima di uscire di casa senza margine di stress aggiunto? Bingo. Eppure quando abbiamo acceso Sona lo abbiamo guardato come un delizioso oggetto che produceva un rumore, come dire, un filo stressante. Ma è tutta fifa che il team di designer LELO ha previsto per raggiungere l’obiettivo (o l’orgasmo): il caos che deriva dall’accensione del SONA proviene da quella piccola boccuccia che sprigiona un complesso set di onde che si propagano all’interno del vibratore e NON all’esterno come tutti i più classici sex toys. Dettaglio non da poco: perché l’effetto temuto di sfregare fin troppo il sensibilissimo clitoride svanisce quando entra in gioco il cruise control (sì lo stesso dell’auto, sono nordici, sanno cos’è l’acquaplaning), virare in una delle 8 modalità serve anche a leggere la forma e la sensibilità delle singole forme di clitoride. Il mercato fallocentrico trema, ops, vibra?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo