Quanto dura l’amore?

Quanto tempo è necessario per concepire, realizzare, introdurre, presentare il proprio desiderio sessuale al partner?

image
courtesy photo

Definizione di preliminare (una delle): concepito o realizzato a titolo di preparazione, introduzione, presentazione. Quanto tempo è necessario per concepire, realizzare, introdurre, presentare il proprio desiderio sessuale al partner? Se le critiche mosse - alcune delle critiche mosse - a 50 sfumature di nero sono per l’assenza di sesso ma l’eccesso di preliminari nel film con protagonista Dakota Johnson forse l’analisi del magazine francese L’Express non è l’ennesimo colpo facile a chi cerca il sesso online quanto argomento più attuale che mai. Anzi: il terreno è quello vischioso del tabù circa quanto deve durare un rapporto sessuale per assicurare e raggiungere un orgasmo degno di questa definizione? E poi: si può davvero stabilire un timing scientifico della durata del coito (epocale)? No. «Più è lungo e meglio è»: nessun gioco di parole, nessuna allusione anatomica, solo un cliché che sta svanendo sotto l’imperante arrivo della robotica a sopperire i corpi umani. Solo un grandissimo ritorno dei preliminari a togliere di netto l’amplesso. L’analisi di L'Express, che debutta con il classico della definizione «più è lungo il tempo del rapporto meglio è», è diventa la critica perfetta a un cliché che non trova più riscontro nel reale. Stiamo smettendo di fare sesso? Sì stando alla ricerca che analizza la grande assenza del sesso nelle giornate dei Millennials e il termometro delle serie tv che manda in prescrizione sceneggiature a base di tabù sul sesso (a Sex & the City meglio il preliminare infinito della serie cult di Showtime The Affair, dalla libidinosa Manhattan alla pigra Montauk).

Getty Images

L'express raccoglie la storia di Camille e Quentin, fidanzati da 5 anni, entrambi sulla soglia dei 34 anni «come tutti abbiamo degli alti e bassi, è evidente; facciamo l’amore regolarmente, non abbiamo paura di sperimentare, né di raccontarci le nostre fantasie più intime. Ma c’è ancora una cosa che mi imbarazza del mio rapporto sessuale: ed è una cosa di cui non oso parlare a Quentin. Delle volte trovo il rapporto troppo, troppo, lungo». Su come far raggiungere l’orgasmo a una donna si sono aperti e chiusi forum, laboratori di ingegneria (con risultato vibratori al limite del plafond della carta di credito, vedi quello di Gwyneth Paltrow) ma pochi sull’ultimo tabù rimasto: quello di non poter dire davvero tutto al proprio partner. E no, non fantasie che quando confessate aiutano o distruggono coppie, bensì di quanto l’amore possa diventare più fastidio che piacere. Il sesso doloroso è spesso accompagnato anche dalla durata eccessiva del rapporto sessuale tuona L'Expressraccogliendo ancora l’esperienza di Camille che è pronta a mandare in rovina un’altra pietra miliare del sesso «per la gran parte del tempo io e Quentin siamo sulla stessa lunghezza d’onda» svela Camille «ma in alcune situazioni trovo che i preliminari siano davvero eccessivi. E che i tempi per raggiungere l’orgasmo si allunghi pericolosamente».

Getty Images

Quando e come dire che il rapporto sessuale sta andando per le lunghe? «Quentin è vittima, come molti maschi della sua generazione cresciuta con quel tipo di visione del sesso (aiutata da formati di video porno lunghetti rispetto alle clip da 7 minuti confezionate ad arte da Pornhub ndr) del credere che un orgasmo femminile sia raggiungibile solo in sessioni eterne!» chiosa Camille. L’effetto dei troppi preliminari è assolutamente contrario alle aspettative del più lungo è meglio è. Il rischio di alzare la mano e dire che “va bene fermiamoci qui”? Frustrazione di coppia e assoluta negazione delle future fantasie sessuali. Più facile confessare tutte le volte in cui non si è raggiunto l'orgasmo smontando finzioni e tempi morti. Nuova definizione di preliminare: quello che fu tabù e che oggi è completamente inutile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo
La Prairie La ricetta per uno sguardo più fresco? Il caviale!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito




Lancome L'arma (non troppo) segreta per un viso splendente