È fuori luogo scoprire i piedi a giugno?

È già tempo di indossare i sandali o è troppo presto? Parola all’esperta + consigli da seguire per piedi perfetti.

Domanda: è fuori luogo scoprire i piedi a giugno? Risposta (dell’esperta di stile e fondatrice del sito di bellezza&lifestyle Shefinds.com, Michelle Madhok): «Affatto. È ok scoprire i piedi in questa stagione e una semplice regola lo conferma: sole + caldo = passi più freschi. Ma attenzione perché la stagione dei sandali è aperta soltanto se la pedicure è ben fatta». E quello della Madhok non è un consiglio banale. Se si sbirciano i marciapiedi delle città in primavera prima, e in estate poi, il perché appare subito più chiaro: scoprire significa inevitabilmente mettere in mostra e svelare alla pubblica piazza comporta dei doveri. Il buon gusto su tutti.

Dunque dentro ai sandali solo piedi ben curati, please. Come fare per preparare i piedi alla stagione dei sandali (anche questa è l’estate dei sabot che svelano il piede solo in parte)? Pedicure essenziale a parte, esiste un trattamento fai-da-te che garantisce pieni leniti e più morbidi. Si chiama Body Foot ed è il rimedio idratante made in Japan (acquistabile su Amazon per 25 dollari), una crema fresca a base di acidi di frutta da applicate come fosse una maschera di bellezza sui piedi. Subito più idratati e soffici. Un altro to do da tenere a mente è la nuova tendenza degli smalti, vale a dire: colori diversi tra manicure e pedicure are the new colori uguali. La soffiata di stile è confermata dalle passerelle allo streetstyle, non è più necessario abbinare tutto, la nuance dello smalto soprattutto. Ma la capacità di abbinamento e il buon gusto (anche qui) non devono mancare, s’intende. L’accordo perfetto deve essere equilibrato, cioè se la pedicure è scura la manicure sarà chiara, e viceversa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo

Pubblicità - Continua a leggere di seguito






image Shiseido porta il Giappone a Milano