La bellezza degli oceani si riflette in tutto ciò che facciamo o NON facciamo

Preservare i magici e delicati habitat e la meravigliosa e misteriosa vita che popola i mari è possibile.

image
Getty Images

I numeri dell'inquinamento dei mari sono tragici: 640mila tonnellate di reti da pesca abbandonate negli oceani, quasi 12 milioni di tonnellate di plastica gettate in mare ogni anno. Creata nel 1992 e ufficializzata dalle Nazioni Unite nel 2009, la Giornata Mondiale degli Oceani, che si celebra l'8 giugno, è un'occasione preziosissima per riconoscere l’importanza del mare come ecosistema vitale e per sensibilizzare tutti noi a preservare i suoi magici e delicati habitat e la meravigliosa e misteriosa vita che lo popola.

Come rendere i mari più puliti? Per esempio, Carvico, azienda specializzata nella produzione di tessuti tecnici per l’abbigliamento beachwear, sportswear e outerwear nonché tra le prime aziende nel mondo ad aderire al protocollo di Kyoto nel 2005, insieme ad Healthy Seas, Ghost Fishing e alla Cousteau Divers, celebrerà il World Oceans Day con un evento mondiale, da seguire in diretta streaming (profilo Facebook Healthy Seas: Save Your Breath - Underwater Live Streaming): un reportage dai fondali dell’Isola di Santorini per capire cosa significa davvero inquinamento.

Pierre-Yves Cousteau, figlio di Jacques-Yves Cousteau, e il suo team, si occuperanno di recuperare le reti abbandonate e trasmetteranno immagini straordinarie per raccontare al mondo intero cosa l’azione dell’uomo sta infliggendo alla flora e alla fauna marina e al bene più prezioso che abbiamo, l’acqua. La bellezza dell’oceano si riflette in tutto ciò che facciamo e NON facciamo. Un impegno concreto può cambiare il mondo. Impegnamoci!

Courtesy photo

Dal 12 giugno al 4 agosto acquistando tre prodotti della linea Essential Haircare SU dedicata alla protezione dei capelli e del corpo dal sole a (soli) 49 euro si riceverà in omaggio la borsa frigo Sun Bag. Per ciascun acquisto Davines devolverà 1 euro alla campagna TartaLove

L’80% dei rifiuti presenti negli oceani è costituito da plastica. In un quadro così drammatico, diventa essenziale promuovere e sostenere la salvaguardia del mare e delle sue creature, azione che Davines ha scelto di intraprendere in collaborazione con Legambiente. Accanto all’inquinamento generato da plastiche e rifiuti vari, anche traffico nautico e catture accidentali durante l’attività di pesca sono due fattori che attentano costantemente alla vita delle tartarughe del Mediterraneo, impedendo loro di raggiungere le spiagge per nidificare. Con TartaLove, Legambiente mira a tutelare tale specie marina, la cui esistenza nei mari è sempre più minacciata. Non solo, nell’ambito di TuteliAMO il mare, i dipendenti Davines avranno la possibilità di partecipare ad attività di volontariato per la pulizia di spiagge e corsi d’acqua, la prima delle quali è in programma venerdì 8 giugno - Giornata Mondiale degli Oceani – presso l’Isola Palmaria.

Courtesy photo

La confezione Crème de La Mer – Blue Heart (100 ml 435 euro, il suo acquisto non incide sulla donazione benefica Blue Heart dell'azienda) quest’anno rappresenta le delicate gorgonie, le forme di corallo in acqua marina scintillante.

Da oltre un decennio, La Mer, azienda che utilizza solo alghe marine raccolte a mano in modo sostenibile, è impegnata a proteggere gli habitat oceanici attraverso donazioni di beneficenza, iniziative di sensibilizzazione e progetti di salvaguardia dell’oceano. Per onorare il suo forte legame con i mari preziosi della nostra Terra, la maison ha creato La Mer Blue Heart Oceans Fund per sostenere la protezione degli habitat oceanici per le generazioni future. Quest’anno, il fondo sostiene progetti di conservazione degli oceani di Azzorre, Grenada e Mar Cinese orientale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo