L'alga spirulina fa dimagrire come nient'altro (di sano) al mondo?

Gli scienziati lo predicano dal 1974: il detox più miracoloso che la natura ci abbia mai offerto è questa alga unicellulare dagli effetti senza limiti.

Majorelle blue, Plant, Terrestrial plant, Tree, Line, Plant stem, Parallel,
Unsplash.com

L’alga spirulina è ancora il super-superfood che farà funzionare bene i nostri corpi e di conseguenza, li renderà più belli? Pare proprio di sì. Nonostante ogni giorno spuntino fuori nuovi cibi miracolosi veri o presunti, la spirulina proprietà continua ad averne più degli altri. Integratore amatissimo, uno di quelli che conosciamo da più tempo e che ha avuto un picco di popolarità negli anni 90 (a New York trovavi alle casse dei supermercati gli snack alla spirulina) che sta tornando a conquistare il mondo. In verità, tutte le alghe stanno diventando sempre di più ingredienti importanti dell’alimentazione intelligente. Qualcuna, dopo la diffidenza iniziale, si è rivelata anche buona di sapore. Per una volta la previsione dei pensatori e degli scrittori di fantascienza del passato è stata azzeccata. Nel 1974, infatti, in una famosa conferenza dell’Onu la Spirulina veniva definita “il cibo del futuro”. Il motivo? Il suo altissimo contenuto di proteine e ferro e di molti altri nutrienti preziosi. Praticamente un sostituto vegetale della carne, ma senza il colesterolo e altri effetti dell’alimentazione animale. E riducendo i grassi, e facile capire che la spirulina per dimagrire può essere DAVVERO d'aiuto. Il nome della spirulina rispunta oggi anche in un sondaggio condotto in Italia da Cortilia, il sito della spesa fresca online, secondo cui siamo sempre più attenti a un’alimentazione sana, ci teniamo alla larga con più solerzia da ogni tipo di junk food, e anche se preferiamo andare sul sicuro, con frutta e verdura conosciuti (soprattutto a foglia verde), non disdegniamo di provare a integrare con qualcosa di non tradizionale, come questa alga-miracolo.

Getty Images

Ma i benefici dell'alga spirulina ci sono davvero? Forse sì. Facciamo un ripasso. Ad esempio, può aiutarci nel detox. Anzi, ci cambia la vita. In fondo, tutto quello che vogliamo dal nostro corpo è che funzioni bene. I nutrizionisti lo dicono da tempo: le tossine sono un fattore inevitabile del funzionamento dell’organismo, non possiamo evitare che le produca, sono scarti della nostra stessa combustione. Ma ciò che mangiamo può ridurne la produzione o accelerare la loro eliminazione ed evitare che si accumulino, con tutti gli sgradevoli effetti che ne conseguono. L’alga spirulina è stata aggiunta (250 mg al giorno combinati con 2 mg di zinco) all’alimentazione di volontari che vivono in zone del mondo in cui l’assunzione quotidiana di arsenico o metalli pesanti, ad esempio dall’acqua, è preoccupante. E alla fine dell’esperimento è stata riscontrato un calo del 47% degli elementi tossici dal loro organismo. La spirulina è infatti un cibo assurdamente sano, un’alga unicellulare che si trova in natura in località esotiche alle Hawaii, in Africa, in Messico. Ha un odore forte, per cui aggiungerla in polvere alle pietanze (ad esempio i minestroni), dopo il primo tentativo può richiedere una certa abitudine (che arriva, arriva). Ne vale la pena. Esistono circa 1700 articolo pubblicati negli anni su riviste scientifiche in cui si conferma che il consumo della spirulina in polvere aumenta la salute del sistema cardiovascolare e abbassa il colesterolo. Parliamone.

Photo Kimber Pine per Unsplash

Argomenti scomodi quanto necessari (da indagare): non si parla molto del fatto che l’assunzione regolare di alga spirulina può liberarci dal fastidio della candidosi. La digestione migliora così tanto, integrando nell’alimentazione una dose di questa alga, che il microbiota intestinale si perfeziona e di conseguenza anche quello vaginale, oltre ad aumentare in generale la resistenza alle malattie fungine (anche nella bocca). La spirulina ha un tale potere di alzare le difese immunitarie che una ricerca del 2012 ha fatto notare un’incidenza più bassa di casi di contagio da Hiv nelle aree dove le alghe, e la spirulina in particolare, fanno parte normalmente dell’alimentazione. Non solo virus, però: l’aumento degli anticorpi, grazie alla spirulina (provato da uno studio del Medical Center dell'Università del Maryland), abbatte anche il rischio di contrarre infezioni. Inoltre, la presenza del pigmento ficociania è un toccasana per gli ipertesi. Se tutto ciò non basta, è bene sapere che la spirulina è anche un potente energetico perché rende disponibili gli zuccheri nelle cellule, e allevia drasticamente i sintomi della sinusite. Infine, è stato ampiamente dimostrato che il consumo regolare può dare il suo contributo nella prevenzione del morbo di Parkinson, la perdita di memoria e riduce i danni ossidativi. Abbiamo bisogno di sapere altro per capire come mai la cara, vecchia spirulina stia tornando “di moda”?

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo