Ci sono modi per raggiungere l'orgasmo che non conoscevamo (oh sì)

Falsi miti, false credenze, falsi prontuari dell'orgasmo perfetto: e se la chiave di (s)volta fosse la creatività?

image
Orlova Maria su Unsplash

D’estate si fa più sesso? Tendenzialmente sì (vivaddio). Per il relax, innanzitutto. I ritmi rallentati spingono a cercare il partner, e non solo per discutere su dove andare a cena fuori o quale spiaggia scegliere per perfezionare la tintarella (altro grande boost dell’autostima per fare più sesso). La soglia dell’esigenza si abbassa, il sogno della sperimentazione sale. C’è più tempo da dedicare a noi stessi e alla persona con cui abbiamo deciso di condividere la vita. Ma dopo un inverno di stress e lavoro, forse si è difficilmente pronti ad allentare i lacci giusti senza aggrovigliarcisi dentro. Interrogazione a tappeto: come siamo messi con l'orgasmo? Orgasmo come fare per raggiungerlo / riconoscerlo / sperarlo? Il 31 luglio è la Giornata Mondiale dell’Orgasmo. Gli ormoni hanno la libertà di stare sull’attenti e rompere ogni argine conosciuto (fuori dai denti: scatenatevi). LELO, l’azienda svedese di sex toys creativi, ha creato un bigino di ripasso per essere pronti e consapevoli alla migliore materia d’esame ever. Ne abbiamo fatto tesssoro per definire i consigli per raggiungere l'orgasmo, base di partenza (a razzo) verso il sesso consapevole.

Manu Franco su Unsplash

#1 Orgasmo come fare = ripassa da sola = conosci il tuo corpo. Prima di tutto: autoesame. Ask yourself. Devi sapere cosa ti piace. Se non lo sai bene tu, come fai a dirlo agli altri? Scoprilo da sola, liberamente, senza tabù. Magari con un sex toy adeguato, o semplicemente con le care & sane manine. La via migliore per conoscersi è naturalmente la masturbazione. Solo non andare dritta verso l’infinito (del monte di Venere) e oltre: hai a disposizione un’intera superficie corporea da esplorare. Pelle, angoli, colline di carne, un puzzle da ricomporre nel nome del piacere. Mai provato da sola davanti allo specchio? Conoscerti ti permetterà di muoverti con sicurezza di fronte al prescelto per la celebrazione della giornata mondiale dell’orgasmo, imparando a conoscere anche gli effetti collaterali dell'orgasmo (sì, esistono).

#2 Orgasmo come fare = condividi = zero tabù e massima soddisfazione. Certe fissazioni mentali o pregiudizi sul sesso sono una gramigna durissima da estirpare. Fare sesso è considerato ancora oggi un peccato, un vizio negativo, quando non un problema da risolvere. Figurarsi parlare di come raggiungere l'orgasmo. Ma invece di straparlare a caso scatenando commenti tossici e inutili, col solo scopo di farti sentire una pervertita se hai scoperto il terzo orgasmo (pffff), impara a condividere solo con la persona prescelta quello che vuoi. Il sesso è una bellissima materia pratica: quando hai scoperto cosa ti piace, coinvolgere l’altro o l’altra nei desideri del tuo corpo è un regalo prezioso e fondamentale per godere davvero. Magari sei un’esperta di sex talking e a lui piace sentire la tua voce mentre descrivi cosa state facendo…

Dozen su Unsplash

#3 Orgasmo come fare = sì, no, perché = non è uguale per tutti. Il mito dell’orgasmo è come la pentola dell’arcobaleno: tutti lo cercano disperatamente, nessuno lo trova. Beh dai, qualcuno sì: solo che dimentichiamo il piccolissimo dettaglio delle differenze, di corpo e di mente. Insomma, non vale per tutti allo stesso modo: quello che fa impazzire la tua amica, su di te ha l’effetto dell’acqua gelata (con conseguente calo verticale della libido). Ma non pensare di essere sbagliata: torna al punto #1 e lascia stare il punto G.

#4 Orgasmo come fare = no, NON è un premio da vincere. Tra le credenze è la più difficile da far cadere, complice la narrazione sbagliata attorno al climax e troppi film con piaceri simultanei (simulati). Eppure si può stare benissimo anche senza raggiungere un orgasmo atomico. Ci hai mai pensato a quanto ti ha fatta stare bene un semplice, infuocatissimo petting notturno casuale? La scarica di endorfine è sempre impagabile. Detto questo, l’orgasmo a volte succede, a volte no: amen. Solo l'esperienza e la consapevolezza di come sei fatta possono aiutarti a raggiungere l'orgasmo quasi sempre. Quando lo vuoi tantissimo e ti concentri spasmodicamente, il rischio è che ti sfumi davanti senza nemmeno esserti divertita nel cercarlo. Il trucco principale è una formula facile: relax + istinto + conoscenza di sé. Che arriva solo con la pratica (e il vibratore giusto), non con la teoria.

Nabila Fauzia su Unsplash
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo