Il beauty brand Glossier su Instagram è la Mecca digitale delle bellezze (im)perfette

Fenomenologia e ascesa mediatica della label millennial dedicata al piacere personale fatto di tinte pastello, gel fissanti, burri coccola...

Charisse Kenion su Unsplash

Forte di un successo lampo strepitoso, il brand Glossier su Instagram lanciato da Emily Weiss, fondatrice del blog Into The Gloss, apre una nuova era nell'universo della cosmetica grazie soprattutto ai commenti delle sue consumatrici. Star dei social network e finora venduti online negli Stati Uniti, in Canada, in Inghilterra, in Irlanda e in Svezia, i prodotti Glossier saranno disponibili in Francia da ottobre. Ma cosa si nasconde dentro questi tubetti pop?

Courtesy photo

Ricco di antiossidanti e emollienti naturali idrata, nutre e ripara la pelle secca e irritata: Rose Balm Dotcom, Glossier (15 ml 21 euro su amazon.it)

Una ventina di elementi fondamentali che questa newyorkese ha annotato dopo avere raccolto sul suo sito numerose testimonianze di modelle, attrici, socialite, tra cui Kim Kardashian. Un punto di partenza ottimo che spiega solo in parte l'aura del marchio, la cui caratteristica particolarmente è quella di essere stato co-creato da Emily, i suoi 175 dipendenti (erano 7 alla nascita del brand Glossier) e dai commenti della comunità del suo blog: "Prima di lanciare il nostro bestseller, il Glossier Milky Jelly Cleanser, abbiamo chiesto attraverso il blog quali fossero i desideri delle consumatrici", spiega una rappresentante della beauty label.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Un approccio che ha portato buonissimi frutti in un momento in cui le consumatrici rifiutano il modello verticale di una volta. "Le donne desiderano che vengano celebrati tutti i tipi di bellezza, al contrario dei brand storici che vendono la perfezione. Nella vita, non siamo sempre al top, a volte siamo tristi, a volte non siamo in forma, altre stressate...", proseguono dall'azienda.

Courtesy photo

Ha una formula cremosa a base di cera ispira alla tradizionale pomata per capelli: mascara per sopracciglia Boy Brow, Glossier (3,12 g 30,04 euro disponibile in quattro tonalità su amazon.it)

E i prodotti? Il mantra del brand è "Prima la pelle, poi il trucco". I best seller? Tra i prodotti più amati (e venduti) si annoverano Glossier Boy Brow, mascara per le sopracciglia che riproduce i finish visti in passerella, e Glossier Cloud Paint, un blush in crema ultra-pigmentato dalle tonalità delicate. Lo skincare Glossier, da parte sua, gioca la carta della sensorialità, ma non ancora quella del bio e del rispetto per l'ambiente. Un dettaglio che potrebbe ostacolare le millennial amanti del naturale. Ma Glossier ha solo quattro anni.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Grazie a Pauline Bonafous, trendsetter presso Carlin e Sophie Strobel, consulente di bellezza.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo