Tutto quello che (non) dovete fare se soffrite di capillari rotti

Anche una doccia calda può rompere un capillare, ma c' è un modo per farlo sparire per sempre. Sì!

image
Stocksy

Improvvisamente un giorno vi ritrovate con una piccola macchia rossa ben evidente sul viso che non andrà via. Complimenti: sei un essere umano perfettamente normale con, molto probabilmente un capillare rotto, perfettamente normale.

Sì, i capillari rotti sono antiestetici, ma non sono la fine del mondo. Perché con gli strumenti e le misure giuste, non solo potete eliminarli definitivamente, ma anche evitare che ne compaiano altri.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Prima cosa: avete davvero un capillare rotto?

Ricordatevi che Internet non è il vostro medico, dovete assolutamente fissare un appuntamento con il dermatologo per una diagnosi. Vi state chiedendo cosa sono i capillari rotti? Sono vasi sanguigni dilatati appena sotto la superficie della pelle ben evidenti, color rosso sangue. La loro forma ricorda quella dei rami o di una ragnatela.

Quali sono le cause?

In generale, i capillari rotti sono causati da un trauma che può essere provocato quando si esercita un'eccessiva pressione spremendo un brufolo, se ci è sottoposti a microdermoabrasione intensa, a causa di uno starnuto o dall'eccessiva dilatazione dei vasi sanguigni scatenata da docce calde, aria fredda, mangiando cibi piccanti, facendo uno sforzo fisico o bevendo alcolici. "Le pareti dei capillari sono molto elastiche e i vasi sanguigni possono perdere la capacità di contrarsi se sono dilatati di frequente, causando il loro allargamento", spiega l'estetista Renée Rouleau.

Purtroppo, la genetica gioca un ruolo importante sulla predisposizione alla rottura dei capillari, anche se sono più comuni in chi ha la pelle sensibile, l'acne o la rosacea, e chi passa spesso da temperature fredde a calde.

Si possono trattare a casa?

Scusate per questa brutta notizia, ma una volta che appaiono sul vostro viso, ci resteranno per sempre, a meno che non li eliminiate con il laser in uno studio dermatologico (ne riparleremo più avanti). Non tutte le speranze sono perse.

"I prodotti da banco contenenti ingredienti antinfiammatori, come l'olio di rosa canina, possono contrastare il rossore", afferma il dermatologo Arash Akhavan, fondatore del Dermatology and Laser Group a New York. Potete anche provare ad applicare sul capillare rotto ogni sera uno strato di olio di melograno, un altro antinfiammatorio naturale, ma sappiate che la differenza sarà minima.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

"Potete anche chiedere al vostro dottore di prescrivervi il Rhofade, una crema topica che ristruttura i vasi sanguigni del viso, tenendo così (più) sotto controllo il flusso sanguigno", prosegue (sì, questo richiede che andiate dal dermatologo), "Ma sappiate che queste sono tutte correzioni a breve termine per il rossore e devono essere applicate ogni giorno per vedere dei risultati".

L'unico vero modo per sbarazzarsene

Se volete eliminare definitivamente i capillari rotti, dovrete sottoporvi a un trattamento laser. "I laser per le lesioni vascolari, come i capillari rotti, agiscono scaldando improvvisamente il sangue all'interno dei vasi sanguigni, causando infiammazioni e cicatrici all'interno dei vasi stessi. I capillari rotti svaniranno nelle 4-6 settimane successive", afferma il dottor Akhavan. Il trattamento è veloce (dura pochi minuti) e si sente solo un po' pizzicare.

"Il Vbeam Laser è il laser più efficace per trattare le macchie vascolari sul viso, anche il IPL-Intense Pulsed Light", afferma il dottor Akhavan, aggiungendo che se però avete la pelle più scura nessuno dei due laser sopra citati è indicato. In questo caso contattate in anticipo il medico per sapere se ha l'Nd:YAG Laser "che è il migliore per le carnagioni più scure".

Per quanto riguarda il costo, dipende dalla struttura, dal medico e da quanto è grande il vostro capillare rotto, ma in linea di massima una seduta va dai 150 ai 400 dollari. Sì, è costoso, ma è l'unico modo per sbarazzarsi definitivamente dei capillari rotti.

Cosa fare per non farli tornare

Se volete evitare di dovere ricorrere di nuovo al laser, probabilmente vorrete sapere come evitare che spuntino nuovi capillari rotti.

Mettere la crema solare. Questo è il consiglio numero uno per la cura della pelle. "Le pareti capillari si indeboliscono con l'esposizione ai raggi UV, quindi applicare una buona protezione solare può potenzialmente prevenire lo sviluppo dei capillari rotti", afferma il dottor Akhavan. Usatela ogni giorno.

Usare esfolianti delicati. I gommage aggressivi fanno più male che bene. Invece, optate per un esfoliante chimico, come il mio preferito Paula's Choice 2% BHA Liquid, che utilizza acidi delicati per rimuovere cellule morte e sebo.

Evitare l'acqua calda. No, non è necessario che rinunciate a docce calde per tutta la vita, ma sappiate che in questo modo aumenterete il rischio che la pelle sia più calda. "L'acqua calda sul viso accelera il flusso sanguigno e dilata i capillari", afferma Rouleau. Lavatevi il viso con acqua fresca o tiepida e cercate di tenere il viso fuori dal getto diretto della doccia calda.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo