Glossier non è ancora arrivato in Italia, ma continua farsi desiderare moltissimo

A poche settimane dal suo arrivo in Francia il celeberrimo beauty brand americano lancia Glossier Play.

image
Courtesy Photo Glossier.com

Sì, l'erba del vicino è sempre più verde. In questo caso l'erba sono i prodotti firmati Glossier. Il vicino è la Francia. Il celeberrimo skincare brand americano che propone efficaci formulazioni cruelty-free racchiuse in adorabili tubetti dal design minimal contraddistinte dai colori bianco e Millennial Pink e dal carattere Futura Bold onnipresenti nei post di qualsiasi beauty addicted è sbarcato qualche settimana fa in Francia. Lanciato nel 2014 da Emily Weiss, oggi 32enne, questo marchio indie non è altro che il risultato cosmetico di Into The Gloss, il fortunatissimo beauty blog fondato nel 2010 dalla Weiss. Grazie a questa piattaforma, infatti, Emily ha raccolto tutti i commenti positivi e negativi delle consumatrici di cosmetici e ne ha fatto tesoro per dare alla luce prodotti di bellezza perfetti, o quasi.

Ma quando l'obiettivo finale è la perfezione - "La cura della pelle prima di tutto, il trucco dopo" è il suo motto - non ci si ferma mai perché il desiderio di migliorarsi ti spinge a dare sempre il meglio e ancora di più. Così dopo best seller quali Milky Jelly o Priming Moisturizer Rich questa azienda che si rivolge a donne e uomini di ogni età, Paese e portafoglio - i suoi prodotti vanno dai 12 ai 35 dollari - e che secondo il Telegraph ha registrato negli ultimi quattro anni una crescita annua del fatturato del 600% ha deciso di allargare la propria offerta con la linea Glossier Play che già amiamo/bramiamo.

Tra le consumatrici italiane di bellezza la rabbia e l'invidia aumenta. Quando arriverà Glossier anche in Italia? Dopo essere sbarcato in Canada, Irlanda, UK, Svezia e Danimarca a novembre 2018 è stata la volta della Francia. Con una rapida ricerca su Google è facile trovare la notizia che arriverà nel Belpaese presto. Ma "presto" è un termine troppo vago per chi freme di prendersi cura della propria pelle giorno dopo giorno e non ha ancora ALCUN modo di farsi spedire i propri prodotti Glossier preferiti nella propria dimora. Nell'attesa di ricevere la notizia che le spedizioni saranno aperte anche verso il nostro Paese e/o che esiste un rivenditore Glossier in Italia non ci resta che studiare la nuova linea Glossier Play così da non farci trovare impreparati al suo arrivo qui da noi.

Svelata da Glossier il 4 marzo la linea make-up Glossier Play comprende: un rossetto in sei tonalità, un highlighter in quattro tonalità, una matita-gel per occhi in 14 tonalità, un ombretto in quattro tonalità, un pennello di precisione in silicone e un temperino. Qual è il suo plus? Il fattore C, colore. A differenza di Glossier, che proponeva (solo) tonalità nude e naturali, Glossier Play amplia la scelta cromatica rimanendo sempre fedele ai suoi diktat: i prodotti sono cruelty-free, ipoallergenici e dermatologicamente testati. Alcuni sono adatti anche per i vegani. Stay tuned & fingers crossed!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo