La depilazione intima è l'elefante rosa nella nostra stanza? Soluzioni (e tabù adieu)

Prendere nota: la fase preparatoria è lo step più importante per un risultato liscissimo, senza irritazioni e a lunga durata.

image
Unsplash.com

C'è chi la preferisce la pista di atterraggio, chi a coppa di Champagne, chi si sente a proprio agio lasciando l'area in questione very wild e chi, infine si è convertita alla brasilian wax, AKA tabula rasa o quasi. La scelta del tipo di depilazione intima, detta più comunemente depilazione dell'inguine o depilazione della zona bikini, sottintende varie correnti filosofiche riguardo la bellezza femminile. Quanto e perché questa zona deve essere glabra? I motivi sono estetici? Igienici? Spirituali? La depilazione intima è fatta per fare sentire meglio chi si (d)epila o per chi dovrà vedere e/o toccare questa zona? Per rispettare quest'area super sensibile dovrò usare delle lamette e/o il filo orientale o tormentarla con pinzette, strisce e/o cerette. Laser e luce pulsata sono metodi sicuri? Rispettano la pelle, tatuaggi e nèi compresi?

Courtesy photo

Raccomandato dalla Skin Health Alliance, utilizza l'esclusivo sensore della tonalità delle pelle 80 volte al secondo così da adattare continuamente e automaticamente l'intensità della luce pulsata per una sicurezza e un'efficacia ottimale durante ogni trattamento: Silk Expert Pro 5, Braun (499 euro). NB: una volta e settimana evitando nei (potrebbe danneggiare le loro cellule) e tatuaggi (legge l'inchiostro come melanina e li cancella).

Facciamo un passo indietro. Quando e perché l'essere umano ha cominciato a liberarsi dei propri peli? Secondo la "storia della depilazione" gli uomini e le donne delle caverne si depilavano e molto perché con gli acquazzoni che li coglievano d’inverno, mentre cercavano cibo, i peli si congelavano e provocavano dolorosi geloni, più fastidiosi dell’alternativa: rasarli con conchiglie o denti di belve affilati. Dall'età della Pietra all'era del Silk-épil sono stati utilizzati svariati metodi di (d)epilazione che vanno dalle creme depilatorie comprese quelle letali all’arsenico alla bruciatura tramite candela fino ad arrivare al rasoio, inventato nel 1770 dal coltellinaio francese Jean-Jacques Perret.

Courtesy photo

È in grado di rimuovere delicatamente i peli con una lunghezza minima di 0,5 mm, dalla radice. L’epilazione è ancora più semplice grazie all'impugnatura ergonomica e alla testina lavabile per la massima igiene. Inoltre, tra i vari accessori, include una testina di precisione e un pettine per la zona bikini, per rifinire le zone intime con maggiore comodità: Satinelle Essential BRE285/00, Philips (64,99 euro).

"Quando le mie figlie hanno studiato Lucy, il nostro lontanissimo antenato, sono state colpite negativamente dalla quantità di peli che ricoprivano il suo corpo. Vivendo in una società in cui le donne sono sempre depilate si sono subito chieste se anche loro avranno i peli e se dovranno tenerli. Spesso le pazienti che vengono per il pap test si abbassano la maglietta chiedendomi scusa se non hanno avuto tempo di depilarsi. Lo stesso fanno le donne che vengono a chiedermi aiuto per l'allattamento se hanno qualche pelo vicino all'areola. Risulta, quindi, fondamentale riuscire a gestire in autonomia e in sicurezza i propri peli per sentirsi a proprio agio e più sicure", racconta la dottoressa Daniela Pergola, ostetrica.

Courtesy photo

I cristalli di quarzo brasiliano rendono la pelle morbida e luminosa, mentre l'argilla dell'Amazzonia svolge un’azione purificante: Brazilian Bod Buff Smoothing Scrub "N" Mask, Sol de Janeiro (160 ml 21,95 euro su sephora.it). Bagnandolo si attivano le barre di gel che producono una schiuma leggera e garantireuno uno scorrimento più fluido: Venus Spa Breeze (rasoio 6,49 euro, Lame Spa Breeze 11,99 euro). Contiene un attivo di origine vegetale estratto dalla Larrea divaricata che ha un effetto progressivamente ritardante della ricrescita dei peli: Nohair Supreme Lotion, Skin's (150 ml 32 euro).

"Dietro il semplice e il banale si nascondono mondi da sondare anche in campo fisiologico. I peli nel mondo femminile, ma spesso anche in quello maschile, sono visti come un difetto o come un elemento in più che crea problemi. Quando lavoro con i genitori delle adolescenti e pre adolescenti il tema di come vada gestita la peluria è rilevante perché la qualità relazionale è influenzata da ciò che noi percepiamo di noi stessi. I modelli e i falsi miti proposti dai social spesso fanno sentire queste ragazze a disagio. Psicologicamente, a parte rari casi di donne che, per esempio, non si depilano le ascelle con lo scopo di andare contro delle attese sociali, la mancanza di peli ha a che fare con la sicurezza. Infatti a volte partendo da determinate caratteristiche fisiche o dal livello di cura personale di un mio paziente o di una mia paziente riesco a capire come sta", aggiunge la dottoressa Sara Roveraro, psicologa e psicoterapeuta.

Courtesy photo

Con cristalli di zucchero di canna e una miscela di oli di enotera, mandorla dolce, nocciolo di albicocca e jojoba esfolia le pelle in modo delicato lasciandola idratata per 24 ore: The Original Brown Sugar Body Polish, Fresh (400 g 117,90 euro su amazon.it). Rivitalizza la pelle secca e previene la follicolite: Lavander Microdermabrasion Exfoliating Soap for Sensitive Skin, Crystal Peel (8 oz 32,54 euro su amazon.it).

Ma come prendersi cura al meglio della nostra pelle durante la rimozione dei peli? "Sicuramente l'epidermide va esfoliata e idratata per mantenere intatta la sua barriera protettiva naturale. Più sarà detersa e nutrita migliore sarà la rimozione dei peli. Altro punto fondamentale per evitare che la pelle possa diventare più sensibile e irritabile: bisogna usare sempre una buona protezione solare", spiega la dottoressa Justine Hextall, Braun Global Dermatologist alla quale chiediamo come la zona bikini risponde a un'epilazione con IPL. "L'area dell'inguine è più sottile e sensibile, quindi andrà esfoliata in modo più delicato. La luce pulsata del nostro Silk Expert Pro 5 è sicura poiché adatta continuamente e automaticamente l'intensità in base al tipo di pelle che va a trattare", risponde Hextall.

Courtesy photo

Con aloe vera e olio di argan: Strisce Depilatorie Ascelle e Bikini, Geomar (20 strisce + 3 salviette post-epilazione 3,59 euro). Con estratto vegetale di calendula lenitivo e decongestionante ideale (anche) per le pelli delicate, sensibili e infiammate: Strisce Depilatorie Bikini Ascelle, Oxy (16 + 8 strisce 6,61 euro). Con olio di mandorle e fiordaliso, lasciano la pelle liscia fino a 28 giorni: Easy-Gel Strisce Depilatorie Ascelle e Zona Bikini, Veet (16 strisce 5,99 euro).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito