Bigino sull'unica beauty da portare in vacanza... il burro di karitè

Panegirico di un preziosissimo ingrediente cosmetico vegetale nato in Africa adorato/odorato in tutto il mondo.

image
Valentina ValdinociImaxtree
Crema Confort Légère Karité - 50 ml
L'Occitane amazon.it
25,36 €

Il suo colore va dall'avorio al giallo mentre il suo odore super gourmand ricorda quello del cioccolato. Ingrediente naturale commestibile ricavato dai noccioli dei frutti dell'omonimo albero che cresce spontaneamente nelle regioni Africane del Senegal e della Nigeria, denominata dagli indigeni "pianta della salute e della giovinezza", il burro di karitè oltre a essere usato in numerosi piatti della cucina autoctona e nell'industria dolciaria a volte in alternativa al burro di cacao è utilizzato nella composizione di numerosi prodotti skincare e haircare grazie alle sue proprietà emollienti e condizionanti.

Crema mani arricchita con burro di baritè e aloe vera 2 x 25 ml
Un Air d'Antan amazon.it
11,99 €

Non solo, la Vitellaria paradoxa, pianta dalla quale si ricava il prezioso burro, è usata e abusata come legname da costruzione o legna da ardere. Motivo per il quale dal 1998 alcuni grandi gruppi della cosmesi hanno finanziato progetti per lo sfruttamento sostenibile del burro di karitè nei paesi di produzione creati da vari enti internazionali e associazioni tra i quali Slow Food.

Balsamo Capelli BIO Scioglinodi 200 ml
Zaffiro Organica amazon.it
15,90 €

"Ricco di vitamine in primis A, D, E e F, il burro di karitè - nome scientifico nell'INCI Buthyrospermum parkii butter - ha ottime proprietà nutrienti e antiossidanti. Contenendo una grande quantità di elementi insaponificabili crea un film protettivo ed elasticizzante sulla pelle proteggendola dalle aggressioni esterne, dal freddo e dalla disidratazione, lasciandola morbida, profumata ed elastica. La sua natura così versatile lo rende un ingrediente prezioso anche per la sua azione lenitiva nella formulazione di creme antirughe e contorno occhi, maschere idratanti viso, impacchi rigeneranti capelli e creme mani e piedi", ci spiega la dermatologa Mariuccia Bucci.

"Applicato sul corpo subito dopo la doccia oppure sulle gambe dopo la ceretta - prosegue Bucci - aiuta anche a calmare e a lenire eventuali rossori e/o irritazione post epilazione. È utile anche in caso di herpes, acne, smagliature e cicatrici. Grazie alla presenza di acido cinnamico, questo burro aiuta a proteggere la pelle dai raggi ultravioletti (corrisponde a un SPF 6) e favorisce la guarigione di piccole scottature e per questo è presente in tanti doposole". "Il più prezioso? Quello del Burkina Faso, molto ricco di vitamine liposolubili, oliogelementi e di frazione insaponificabile, un vero nettare protettivo, nutriente e idratante per la pelle", conclude il cosmetologo Umberto Borellini.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito