Da quella lenitiva a quella purificante le maschere cocoon fai da te

Tre face mask casalinghe consigliate da Uala e ripasso di tutte le proprietà dall'argilla divise per colore.

Model with powder on face
Jeremy RiceGetty Images

Di necessità, virtù: ovvero uno scrub corpo può essere improvvisato con sei cucchiai di fondi di caffè (è anche drenante!), tre di sale grosso e tre di olio extravergine di oliva e sempre con il fondo del caffè, cinque cucchiai, e tre cucchiai di olio evo (o altro olio) si può creare un impacco capelli che renderà la chioma super luminosa. A fornirci queste chicche è Uala, sito e applicazione leader nel Sud Europa dedicato al mondo beauty e wellness, che ci ha anche consigliato tre maschere viso fai da te da realizzare facilmente tra le mura domestiche.

La maschera contro i punti neri. Mettere in un frullatore due cucchiai di yogurt naturale, una manciata di foglioline di prezzemolo e mezzo cetriolo con la buccia. Frullare fino a ottenere un composto omogeneo, lavare il viso con acqua tiepida prima di applicare il composto e lasciare in posa per 15 minuti. Risciacquare sempre con acqua tiepida.

La maschera con aloe vera. Recidere due foglie di aloe, pianta dalle proprietà idratanti, lenitive e cicatrizzanti, con un coltello precedentemente sterilizzato con alcool. Rimuovere i bordi seghettati di entrambe le foglie e sbucciarle togliendo la cuticola superficiale. Con delicatezza, staccare il gel di aloe dalle foglie, utilizzando lo stesso coltello o un cucchiaio. Raccogliere il gel di aloe e trasferirlo nella ciotola del frullatore insieme al succo di mezzo limone. Frullare il composto per un minuto, trasferirlo in un barattolo e utilizzarlo sul viso (è ottimo anche sui capelli!).

La maschera anti occhiaie. Stendere con un pennello da trucco su tutta la zona delle occhiaie l'impacco realizzato unendo un cucchiaio di argilla rosa, tre cucchiai di acqua e un cucchiaio di olio di cocco o di mandorle, lasciare in posa per 15 minuti prima di sciacquare con un panno in cotone e acqua tiepida. Infine, applicare una crema idratante. Le alternative? Secondo alcune "ricette della nonna" le occhiaie possono essere minimizzate applicando in loco cucchiaini gelati o fette di patate o dischetti imbevuti di latte o bicarbonato o impacchi di camomilla o di argilla rossa.

Se l'argilla rosa è indicata per combattere le occhiaie ecco un ripasso sui vari tipi di argille e relative proprietà. "Da sempre alleata di bellezza di moltissime donne, l'argilla - spiega la dermatologa Mariuccia Bucci - è una terra ricchissima di sostanze alluminio-silicate con proprietà esfolianti e antibatteriche che riesce ad "attaccare" le cellule morte della pelle, assorbendo le tossine e i batteri, portandosi via tutto con il lavaggio. L'argilla bianca invece svolge un'azione assorbente delicata. L’argilla rossa e l'argilla gialla sono detox e rigeneranti mentre l’argilla rosa, la più ricca di oligoelementi, purifica, disinfetta, idrata e ammorbidisce anche le pelli più sensibili", conclude Bucci. "L'argilla verde è levigante delicata negli scrub, e dato che è microporosa, assorbe le impurità nei prodotti per pelli impure seborroiche", aggiunge Umberto Borellini, cosmetologo e autore del libro Tu chiamale, se vuoi, emulsioni (Edizioni LSWR).

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo