Forse stiamo sbagliando tutti gli step della skincare notte?

La top facialist ci spiega perché il momento della cura della pelle più importante della giornata è quello della buonanotte.

Eyebrow, Face, Eyelash, Hair, Skin, Forehead, Nose, Eye, Close-up, Cheek,
Getty Images

Se guardando Jennifer Aniston, Cate Blanchett e Kate Winslet vi siete chieste se veramente avessero 51, 50 e 44 è merito di una "conoscenza" preziosa che le tre colleghe hanno in comune. Un'esperta che ogni donna vorrebbe come best friend. Stiamo parlando di una (celebre) facialist, termine ancora non molto noto nel nostro Paese ma che impazza in America, Regno Unito e Francia. Nel caso delle tre attrici l'esperta della cura della pelle condivisa è Joanna Czech che dallo scorso novembre è anche la skincare ambassador di Dior. Estetista e fondatrice di CzechList qualche giorno fa Joanna ha svelato a Harpersbazaar.com un'informazione che potrebbe cambiare per sempre la nostra skincare notte: "la pelle a riposo è in grado di assorbire dal 40 al 60% in più dei prodotti rispetto al giorno".

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Cosa fa Czech ogni giorno prima di andare a dormire? "Quando voglio una pulizia profonda uso un olio detergente. Se la mia pelle è stata nuda durante il giorno (se cioè non ha usato né fondotinta né BB cream o CC cream, ndr) e voglio solo rinfrescarla uso un detergente delicato in schiuma. Se sono truccata di solito uso il latte detergente poi il tonico che ripristina il pH fisiologico cutaneo". Se per la dermatologa Mariuccia Bucci "i must assoluti per la pelle sono la detersione e l’idratazione due volte al giorno, applicare un SPF ad ampio spettro al mattino e una night cream la sera" Joanna aggiunge l'importanza cruciale del trattamento skincare notte che dovrà essere pensato per il proprio tipo di pelle ricco di principi attivi efficaci che saranno assorbiti in modo ottimale durante il sonno.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

A dare conferma all'affermazione della skincare ambassador di Dior c'è la cronobiologia secondo la quale dopo le ore 21 la ghiandola pineale comincia a secernere melatonina. Questo ormone, detto ormone del sonno, oltre a predisporci al relax stimola l’attività dei mitocondri, le "centrali energetiche" della cellula, e aumenta il sistema di autoriparazione cutaneo. Tra mezzanotte e le cinque i muscoli si rilassano, il battito cardiaco rallenta mentre l'ossigenazione dei tessuti rinnova la pelle. Perché è così importante (anche) per la dormire almeno sette ore a notte e soprattutto dormire bene? Oltre che per i motivi cronobiologici esposti sopra anche perché secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association, la mancanza di un adeguato numero di ore di sonno rende più difficoltoso il funzionamento del metabolismo, aumenta i livelli di cortisolo e rallenta la sintesi di collagene.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo