Storia della saponetta di Aleppo, leggenda che si ripete ogni novembre dalla notte dei tempi

Abecedario del detergente millenario, odoroso e super naturale, che ha ispirato le ricette di tutti i saponi del mondo.

Aleppo Soap at a French Market
stocknsharesGetty Images

Se le ricette antiche sono spesso le migliori la saponetta di Aleppo ne è l'ennesima prova. Nato nella notte dei tempi questo detergente non solo contiene ingredienti naturali, ma è anche conservato in pack green motivo per cui, in un momento storico in cui salvare il Pianeta sta (fortunatamente) diventando un gesto universale che parte anche dalle piccole cose, è tornato il auge. "Leggenda cosmetica che affonda le sue radici ad Aleppo, questo sapone è realizzato da olio di oliva e olio di bacche di alloro e viene prodotto secondo una lavorazione artigianale che risale all'antichità tramandata di generazione in generazione", spiega il cosmetologo Umberto Borellini autore del libro Tu chiamale, se vuoi, emulsioni. Arrivato in Europa attraverso l'espansione araba riscosse grandissimo successo a Marsiglia dove venne creata una sua versione semplificata, priva di olio di bacche di alloro e con una stagionatura più breve. Ovviamente stiamo parlando del Sapone di Marsiglia!

Dalla sua nascita la produzione inizia a novembre nei caravanserragli dei vecchi suq di Aleppo, dopo la raccolta delle olive e dura circa quattro mesi. Si inizia cuocendo molto lentamente in calderoni di pietra l’olio di oliva poi si aggiungono acqua e lisciva da cenere di legna. Dopo alcuni giorni di cottura viene aggiunto l'olio di bacche di alloro in una percentuale che varia dal 5% al 50%. Il sapone viene quindi colato, raffreddato, tagliato e marchiato. Ogni passaggio è realizzato mano. I saponi vengono messi a stagionare in impalcature a forma di torre da sei ai dodici mesi al sole d'Oriente. Ma cosa rende questo sapone millenario così speciale ed efficace? L'olio di bacche di alloro svolge un'azione detossinante mentre l'olio d’oliva nutre la pelle e la protegge dalle aggressioni esterne.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 I migliori saponi di Aleppo da comprare su Amazon
Courtesy photo
Lynpha Vitale
14,49 €

Realizzato con il ricetta originale: Sapone di Aleppo con il 70% di Olio d'Alloro (125 g). Indicato per chi cerca una nuova soluzione naturale e idratante a basso impatto ambientale.

2 I migliori saponi di Aleppo da comprare su Amazon
Courtesy photo
Najel
12,65 €

Contiene il 30% di olio di bacche di alloro: Sapone di Aleppo (200 g). Storicamente ogni passaggio è realizzato mano. I saponi vengono messi a stagionare in impalcature a forma di torre da sei ai dodici mesi al sole d'Oriente. 

3 I migliori saponi di Aleppo da comprare su Amazon
Courtesy photo
Everything For You
24,00 €

Contiene il 50% di olio d'oliva e il restante 50% da olio di alloro: Sapone di Aleppo all'oliva (2 x 200 g). La produzione inizia a novembre nei caravanserragli dei vecchi suq di Aleppo, dopo la raccolta delle olive e dura circa quattro mesi.

4 I migliori saponi di Aleppo da comprare su Amazon
Courtesy photo
Amity
12,95 €

Sapone Naturale di Aleppo fatto a mano a base d'olio d'oliva e d’alloro (200 g). L'olio di bacche di alloro svolge un'azione detossinante mentre l'olio d’oliva nutre la pelle e la protegge dalle aggressioni esterne. 

5 I migliori saponi di Aleppo da comprare su Amazon
Courtesy photo
NOUR
7,99 €

Contiene il 20% di alloro: Sapone di Aleppo (200 g). La vera saponetta di Aleppo viene prodotta secondo una lavorazione artigianale che risale all'antichità tramandata di generazione in generazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito