Assumeremo eucalipto come se non ci fosse un domani

Viaggio fra le proprietà segrete della pianta amata dai koala che sa fare molto di più di liberarci il naso durante un raffreddore

Coffee cup, croissant, Kitchen utensils and eucalyptus in a jug
victoriabeeGetty Images

L'eucalipto ci salverà dai mali di stagione? Quando è estate promettiamo a noi stessi: “quest’anno non voglio prendere l’influenza o il raffreddore, giuro che farò attenzione!” come se dipendesse (solo) da noi. Poi, con l’arrivo del freddo, aumentano inevitabilmente i rischi di ammalarsi. Da qualche anno la ricerca del benessere è tutta orientata verso la natura e i vecchi rimedi, anche perché abbiamo capito tutti che aver abusato di antibiotici (non prescritti) ha causato un danno collettivo ai nostri sistemi immunitari. I medicinali restano sicuramente il rimedio più efficace che ci sia per curarsi da tutto, ma fra le tante piante dai piccoli miracoli che la natura ci aveva donato quando l’umanità era ancora troppo giovane per cavarsela da sola, c’è l’eucalipto. Siamo sicuri di sapere in quanti modi si possono declinare i benefici di questa pianta utilizzata a scopo terapeutico soprattutto in Australia e nei paesi orientali?



Come è noto, la proprietà dell’eucalipto più nota e apprezzata riguarda il suo potere balsamico e decongestionante che lo rende il rimedio naturale d’eccezione in caso di raffreddore, sinusite o tosse. In caso di mal di testa, un massaggio con l’olio essenziale di eucalipto può aiutare a lenire il dolore. Si fa diluendo In 15 ml di olio di mandorle dolci 2 gocce di olio essenziale di eucalipto e 3 di lavanda. Attenzione: mai ingerire l'olio di eucalipto, che è tossico, e qualsiasi uso dell'eucalipto va preceduto dalla consulenza del medico, del farmacista o di un erborista qualificato. Non è altrettanto noto che se l'olio viene diffuso nell'aria delle stanze dei malati non è solo perché ha un odore balsamico, ma anche per la sua capacità di ridurre o eliminare i batteri presenti nell’aria e le infezioni. Anche le creme e le polveri di eucalipto, esercitano una buona azione antisettica e cicatrizzante sulla pelle, e lenitiva sulle ustioni.

Mai provato l'infuso a base di foglie di eucalipto? Utile per curare, disinfettare e favorire la guarigione di piaghette e ferite, tamponandolo con la garza sterile. Ma l'eucalipto è utile anche in cosmesi perché ha un forte effetto lenitivo e deodorante. Ci si può diluire lo shampoo (lo shampoo va sempre diluito, prima di versarlo sui capelli) per risolvere il problema dei capelli grassi. Dopo alcuni lavaggi li vedremo molto più morbidi e forti. L'olio essenziale contenuto nelle foglie dell'eucalipto svolge un'efficace azione antibatterica e antisettica utile anche per contrastare cistite e candida, ma sempre consultando il medico, e senza pensare di sostituire una medicina con un decotto.

Mai provato a usarlo sulla pelle? Dopo una performance particolarmente dura in palestra, il massaggio con olio di mandorle ed eucalipto può aiutare a ridurre i dolori muscolari, il dolore e il gonfiore. Usare il decotto come collutorio può contrastare l’attività dei batteri che causano le carie, la placca dentale e le gengiviti, e non a caso da sempre esistono le gomme e le caramelle all'eucalipto (poi si sono accorti che con lo zucchero, non aveva senso, adesso quelle senza zucchero, è diverso). Riassumendo, l'eucalipto fa bene praticamente a tutto. Sarà per quello che, in Australia, il koala mangia foglie di eucalipto tutto il giorno, ed è così carino.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Benessere