"Ho scoperto come si pratica la mindfulness e ho scovato la leggerezza dell'essere (felice)"

C'è un momento nella vita di ognuno in cui bisogna mettere in discussione i pensieri e riordinarli in modo da raggiungere la serenità. Meditando.

image
Jonathan Daniels su Unsplash

Il mindfulness può essere considerata una filosofia di vita? Forse sì, come qualcuno considera stile di vita lo yoga. In effetti, sono filosofie e stili di vita tutte quelle pratiche che includo la meditazione. In questo caso, associata a diverse tecniche di rilassamento. Molti, in questi ultimi tempi, dicono di praticare la mindfulness. Ma a volte il concetto viene travisato, per cui prima di parlarne forse dobbiamo chiarire meglio cos'è (e magari scoprire che la vogliamo adottare).

Mindfulness, cos’è? L'obiettivo del mindfulness è quello di raggiungere uno stato di coscienza profondo grazie alle tecniche messe in pratica durante una sessione specifica che aiuta a ottenere questa condizione. Durante la seduta cerchiamo di fare in modo che la nostra coscienza si rilassi e non elabori giudizi sulle nostre sensazioni, sentimenti o pensieri. Sapere cosa succede nel nostro "forum interno", in ogni momento e attraverso la gestione dei processi dell’attenzione. Il mindfulness riesce a separare la persona dai suoi pensieri, per isolarli, riconoscerli e mettere in discussione i modelli mentali, dando un peso maggiore al «qui e ora» attraverso un'attenzione totale al momento presente.

Unsplash

Mindfulness, come si pratica. Idealmente, la meditazione mindfulness dovrebbe essere praticata per mezz'ora al giorno, sebbene si consiglia di iniziare con sessioni più brevi di non più di dieci minuti, per abituare la mente alle nuove sensazioni e gradualmente costruire stati mentali di meditazione. Se si esagera, all'inizio, è facile sentirsi frustrati nel dedicare molto tempo a qualcosa che ancora non si sa come fare bene, e si finisce per stancarsi e abbandonare questa routine. Pertanto, imparare a fare Mindfulness può richiedere un po' di pratica fino a quando non si è in grado di meditare su quasi tutte le circostanze. L’ideale è cercare un luogo privo di rumore, con una temperatura tra 18 e 25º e in cui ci sentiamo a nostro agio. Vanno ovviamente disattivati i telefoni, gli allarmi, i dispositivi elettronici e tutti i tipi di rumori e onde che potrebbero darci fastidio o interferire con la meditazione. Nel caso in cui mettiamo musica in sottofondo, è importante che sia rilassante e con cicli ripetitivi per evitare il monopolizzare la nostra percezione. Alcune persone preferiscono eseguire la meditazione in ambienti aperti, nel loro giardino o in un parco pubblico. Non è una decisione sbagliata, ma è importante scegliere un luogo che non sia molto affollato e privo di rumore. Indossare abiti comodi sarà sempre utile durante la meditazione, si consiglia di togliersi le scarpe e tutti gli accessori che potrebbero infastidire il corpo.

Unsplash

Mindfulness, esercizi - Dobbiamo concentrare la nostra attenzione sul respiro. Ascoltalo, sentilo mentre viaggia nel corpo, ma senza pensarci. Rigorosamente, dobbiamo concentrarci sul riconoscerlo e lasciarlo fluire attraverso il corpo. Nel momento in cui tutta la nostra attenzione è immersa nella consapevolezza del respiro, possiamo continuare ad emettere un mantra: una parola o una breve frase che, ripetuta costantemente, induce rilassamento. È normale usare il suono "ohm" o altre formule come "sto bene". A seconda di dove siamo, possiamo trasmetterlo ad alta voce o mentalmente. Sarà necessario creare un'immagine rilassante, visualizzando un luogo tranquillo che produrrà benessere. Può essere sia un sito reale che immaginario. Possiamo immaginare una scala i cui gradini ci avvicinano gradualmente a quel luogo, contando lentamente i passi che stiamo percorrendo. Possiamo anche visualizzare una candela e suonare per modificare l'intensità della sua luce, o qualsiasi altra immagine che possa servire da supporto. Questi esercizi ci porteranno gradualmente a quello successivo e sarà necessaria molta pratica per essere in grado di concentrarsi sugli stimoli specifici.

Mindfulness, benefici - Una ricerca pubblicata sul Journal of Internal Medicine ha rivelato che praticare mezz'ora di mindfulness al giorno allevia i sintomi di disturbi come depressione o ansia. Inoltre, hanno scoperto che la meditazione focalizzata (dalla pratica buddista di concentrazione nel presente e l'assenza di giudizi di valore) potrebbe avere effetti positivi sulla percezione del dolore.

Unsplash
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni