Esiste una parolina magica che evita che un litigio di coppia degeneri (provare per credere)

Ecco il solo, semplicissimo, modo per calmare sul nascere una discussione di coppia secondo uno psicologo americano.

image
Unsplash.com

Il litigio scoppia. Lui fa delle osservazioni sprezzanti, replicando con cattiverie ben scelte. E pensare che tutto questo sarebbe potuto essere evitato con una sola parola. "Ahi". Questa interiezione vi permetterà di evitare che il vostro litigio di coppia degeneri. Secondo lo psicologo esperto in terapia di coppia Hal Runkel quando si entra in conflitto con il proprio partner, inevitabilmente si finisce per dirgli/le qualcosa che lo/la ferisce. Avete presente quella frase che vi colpisce nel profondo, quella che vi fa piangere e vi fa venire voglia di urlare?

Nelle coppie di lunga ci si conosce molto bene. Quindi, quando si litiga, si usano informazioni personali (di solito quelle che feriscono di più) contro la propria metà. Solo per mettere il coltello nella piaga.

Benne OchsGetty Images

Presi dalla foga della rabbia, le due parti della coppia dimenticano di mostrare che tutti questi attacchi verbali li fanno soffrire. Tuttavia, come ricorda Hal Runkel a Business Insider è solo svelando la propria vulnerabilità che il litigio può smorzarsi.

"Ahi, mi fa male quello che dici. Non so se volevi ferirmi, ma lo hai fatto". È questa frase che il terapeuta e autore consiglia di dire al proprio compagno quando ci ferisce. Naturalmente, lui o lei potrà dire che anche voi ci siete andati giù pesanti (verissimo!). Quindi, siate maturi, dicendo le seguenti parole: "Hai ragione e odio dire cattiverie".

Optare sulla vulnerabilità non è una scelta facile: molti di noi fingono di avere un cuore di pietra. Ma comunicare al proprio partner che ci sta ferendo e assumerci le nostre responsabilità non peggiora le cose, anzi. Questo permette di parlare in modo più sereno, come due persone che si vogliono bene, semplicemente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni