"Sai, il mio uomo è strano, prima mi odia e poi mi ama"

Indagine su quel tipo (inspiegabile) di partner pieno di contraddizioni in amore, che un po' ti cerca un po' ti lascia: ma cosa vuole, alla fine?

brighton, east sussex, england
Karan KapoorGetty Images

Se vogliamo prenderla con le frasi fatte tipo “Venezia è bella ma non ci vivrei”, o “non esistono più le messe stagioni”, possiamo dire che l’amore è fatto di mille sfaccettature, e anche di risvolti spiacevoli. Non parliamo solo della fine di una relazione, del tradimento, della rottura. In amore può succedere di sperimentare anche dei comportamenti che a volte possono sembrare inspiegabili. Si parla molto, di questi tempi, del ghosting, il vizio di lasciare il partner senza dare una spiegazione, senza neanche avvisarlo di averlo lasciato, bloccandoci anche da tutti i suoi account. Ma c’è un altro fenomeno in cui è facile incappare, ed è quello delle contraddizioni in amore. In genere si manifestano anche prima di iniziare una storia. Abbiamo presente tutti quelle situazioni in cui si fa conoscenza di una persona che ci piace, e ci pare proprio di essere ricambiate/i. Si passa tutta la serata insieme, si chiacchiera, è evidente il feeling. Bisogna dire che in genere questa linea di condotta (che segue) è più frequente nei maschi. Ovvero: “dammi il tuo numero di telefono, voglio rivederti”. Glielo dai. Lui ti dice “ok, ti chiamo domani”. E non ne sai più nulla, né domani né nei giorni successivi. Poi magari si fa vivo dopo settimane (e ti dice “ho avuto un sacco di problemi, scusami!”) e ti tiene al telefono due ore con la promessa “ci vediamo appena sono libero?”, e poi di nuovo, sparisce. Con l’aggravante che ora hai pure potuto mettere in rubrica il suo numero, e quindi vivi nell’ansia di chiederti: “ma dovrei chiamarlo io?”.

Poi ci sono quelli che la storia la iniziano pure, e poi spariscono. E poi tornano. E poi spariscono e hanno sempre la scusa buona. La domanda brutale, quindi è: perché una persona prima ti cerca e poi ti lascia? Difficile dare delle risposte in generale, bisognerebbe analizzare una situazione alla volta. Si può però dire che ci sono delle cause comuni che riguardano come sempre la sfera della psicologia. Statistiche alla mano, come detto, è quasi sempre l’uomo che si comporta in questa maniera. Stiamo parlando di una variazione del ghosting, ma anche di evidenti sintomi di narcisismo che portano l’uomo ad amare più se stesso che la possibile partner, spaventati all’idea che la relazione si concretizzi, che diventi seria. I narcisi li riconosci subito perché, dopo i fuochi d’artificio iniziali, arriva sempre il momento in cui senti il loro vuoto pneumatico emotivo.



Gli uomini che appaiono e scompaiono ciclicamente rientrano nel fenomeno del submarining, cioè si comportano come un sottomarino che si inabissa e riemerge a seconda dei momenti. Se hai notato che il tuo lui asseconda quasi sempre le tue decisioni o che non ha mai avuto voglia di discutere per nessun motivo, potresti essere davanti ad una persona insicura e che ha paura del confronto. Chi scappa sembra avere un potere su chi viene lasciato, ma è un potere solo apparente che nasconde, in realtà, un'immaturità, una debolezza e un'incapacità comunicativa. Alla base ci sarebbe anche una spiegazione fisiologica. L’aumento dell’ossitocina nella donna ha l’effetto di farla innamorare, e farle desiderare di passare più tempo possibile con il suo partner. Nell’uomo invece l’ossitocina provoca l’effetto contrario perché abbassa il testosterone, che si ripristina soltanto dopo essersi allontanato momentaneamente dalla sua donna.

Altrettanto spesso, però, se una relazione finisce sul nascere, semplicemente doveva andare così. Può succedere che ti abbia conosciuta da poco, abbia fatto di tutto per stringere un legame con te ma conoscendoti meglio, magari proprio nel momento in cui tu hai ceduto alle sue avances, lui di contro abbia capito che non sei la donna per lui, che ci siano degli aspetti di te che non gli sono piaciuti, con cui non è compatibile. Insomma, che non sia scattata quella scintilla che è non solo alla base dell’infatuazione ma proprio dell’innamoramento. Cosa fare quando si viene lasciati con queste modalità? Verrebbe da dire di non fare assolutamente niente. Okay, facile a dirsi quando non si è coinvolti. Ma se non ti cerca può essere un fatto positivo. Legarsi a questo tipo di persone può portare a un amore tossico. Quindi, non dobbiamo stare a pensare più di tanto se lui tornerà, se sta adottando la tattica del “no contact” o altro. Riprendiamoci la nostra vita, cerchiamo di tornare a frequentare al più presto gli amici, e altri uomini. Si può chiudere l’argomento con un aforisma sulle contraddizioni in amore, ovvero, come diceva lo scrittore Marcel Proust: “L'uomo ama idealizzare, ma quando il sogno diviene realtà scatta l'indifferenza”.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni