Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché non consideriamo gli estrogeni naturali? Cosa sono e in quali alimenti si trovano

Gli effetti super positivi di un ormone troppo spesso sottovalutato.

Possono essere grandi amici della donna e aiutarla moltissimo. Gli estrogeni naturali possono servire per aumentare il seno, oppure per la menopausa. Ma cosa sono? Sono ormoni sessuali di tipo steroideo (derivati dal colesterolo) prodotti nelle ovaie, nella placenta durante la gravidanza e, in misura minore, nelle ghiandole surrenali. Sono estrone, estradiolo ed estriolo. Insieme con il progesterone, formano il gruppo conosciuto come ormoni sessuali femminili, anche se pure l'uomo sintetizza estrogeni in basse quantità. Gli estrogeni sono importanti per lo sviluppo del sistema riproduttivo femminile e sono coinvolti nello sviluppo fetale. Inoltre sono coinvolti nel ciclo mestruale e in diversi processi metabolici, come i livelli di metabolismo osseo o di colesterolo. I cibi estrogenici sono gli alimenti che contengono estrogeni o estrogeni analoghi. Gli estrogeni sono sintetizzati solo da animali e quindi si possono trovare solamente negli alimenti di origine animale. Le verdure contengono fitoestrogeni, delle molecole diverse ma simili agli estrogeni e che possono avere una azione estrogenica (agonisti) o anti-estrogenica (antagonisti).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Negli alimenti di origine animale i livelli di estrogeni sono naturalmente bassi, ma gli animali degli allevamenti sono trattati con estrogeni per promuovere la sua crescita. La maggior parte sono di origine sintetica (acetato di melengestrolo, zeranol, etc.) e possono aumentare i livelli di estrogeni nella carne, latticini e derivati. I fitoestrogeni vegetali più comuni sono isoflavoni, lignani e coumestans. L'azione dei fitoestrogeni è differente dalla azione degli estrogeni. Oltre ad avere un effetto molto più debole, i fitoestrogeni possono avere azione anti-estrogenici. La soia è uno degli ortaggi con il contenuto di isoflavoni più alto (il rapporto soia estrogeni natuali è comunque elevato) ma è anche presente in elevate quantità nei legumi ed altre erbe. Ma andiamo ad analizzare proprio nello specifico quali sono in assoluto gli alimenti più ricchi di estrogeni naturali. Come è facile capire, il modo migliore per aggiungere estrogeni nel corpo è quello di farlo naturalmente. Si sa che un alimento sano e adeguato porta benefici importanti per il corpo e migliorare i benefici che alimenti naturalmente danno a noi è di vitale importanza. Anche se ci sono gli integratori di estrogeni che possono aiutare, essi dovrebbero essere consumati solo se il medico te lo ordina. Meglio dunque dare un'occhiata a questa lista di alimenti con estrogeni naturali che possono consumare tutti i giorni, senza dover fare grandi cambiamenti nella tua dieta: olio d'oliva, olive, sedano, riso integrale, avena, broccoli, orzo, cipolle rosse, segale, ciliegie, susine, cavolfiore, fagioli, fave, uova, mela, prezzemolo, caienna, barbabietola, cavolo, semi di papavero, semi di girasole e di lino, soia, pomodori, carote. Per capire se e in quale quantità il nostro organismo ha bisogno di estrogeni, è bene consultare il proprio medico di fiducia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute