Gwyneth Paltrow parla della sua malattia: «Ecco cosa significa soffrire di stanchezza surrenale»

Un disturbo epidemico ma molto silenzioso. Super Gwy lo affronta alla grande e lo trasforma in business. Genio.

Gwyneth Paltrow parla della sua malattia
Getty Images

Quando Gwyneth Paltrow ha iniziato a mostrare i primi sintomi di stanchezza surrenale (stanchezza cronica, occhiaie, sonnolenza, riposo fragile, irritabilità, caduta dei capelli, ecc...), si è affidata al suo amico e medico fidato Alejandro Junger. Raggiunto dalla editor di Well & Good Emily Laurence per capire a) cosa sia la stanchezza surrenale, b) se e come Gwyneth sia riuscita a uscirne: «la stanchezza o fatica surrenale è un’epidemia mondiale. Moltissimi ne soffrono senza nemmeno rendersene conto». Più nello specifico, come spiega il dottor Raul Vergini, medico consulente scientifico per The Arthritis Trust, «le ghiandole surrenali sono deputate alla sintesi degli ormoni steroidi, ma sono anche le ghiandole che regolano la nostra risposta allo stress acuto e cronico.

Gwyneth Paltrow, LACMA Art + Film Gala - Courtesy photo Gettyimages.com
Getty Images

Quando lo stress è costante, il carico per le nostre surrenali diventa eccessivo e loro iniziano a “usurarsi”. La stanchezza surrenale è quindi una condizione in cui le ghiandole surrenali funzionano a un livello sub-ottimale e il cortisone è prodotto in quantità molto minore del normale. Nei paesi anglosassoni, soprattutto negli Stati Uniti, questo stato di parziale insufficienza surrenali comincia a essere riconosciuto nell’ambito della medicina non convenzionale, e viene generalmente definito come “adrenal weakness” ovvero debolezza surrenale, oppure come “adrenal fatigue”, stanchezza surrenale appunto».

Dal momento che non vi è un protocollo ufficiale per curare la condizione, il dottor Junger ha suggerito a Gwyneth una terapia che comprende integratori di vitamine e minerali. E Gwyneth da lungimirante business woman e imprenditrice nata qual è, ha colto la potenzialità della circostanza. In pochi ne parlano, quasi tutti ne soffrono: perché non creare, sulla base della sua stessa testimonianza, un kit di vitamine e integratori ad hoc?

Courtesy photo Goop.com
Goop.com

Detto, fatto, giusto giusto in concomitanza con il lancio di Goop Wellness, la costola benessere del suo fortunatissimo bio-beauty-brand, nata subito dopo la decisione di smetterla con Hollywood, Gwyneth lancia in collaborazione con lo studio del dottor Junger, 4 mini kit salva-energie. Why Am I so Effing Tired, un mix di vitamina D + erbe adattogene adatto proprio a chi soffre di stanchezza surrenale (acquistabile online sul shop.goop.com al costo di 90 dollari); High School Genes, formulato specialmente per le donne in post-menopausa (90 dollari); Balls In The Air, un regime ricco di antiossidanti (beta-carotene, vitamina C e vitamina E) perfetto per donne che vivono una vita molto intensa (90 dollari); e The Mother Load, una linea specifica per gli up&down delle donne in gravidanza (90 dollari).

«Gwyneth non è solo una grande persona e una buona amica», continua Junger, «è una guru del buon vivere e usa tutti gli strumenti in suo possesso per aiutare le donne a sopravvivere alla quotidianità». Insomma, Gwyneth si mette a disposizione della comunità provando (di) tutto: dai vibratori dorati e molto costosi, al sonno detox, passando per l’apiterapia e il bagno di vapore vaginale. Noi le siamo grate, ma non vogliamo essere la causa del suo affaticamento cronico. Quindi, Gwyneth, rallenta.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute