Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Ecco i benefici dei semi di chia e chi dovrebbe starne alla larga

Tutte le proprietà e le controindicazioni di questi semi ricchi di proteine, omega 3 e fibre

semi di chia
Getty Images

Sono piccoli quanto preziosi poiché ricchi di fibre, Omega 3 e minerali quali calcio, magnesio e fosforo. I semi di chia (in azteco chia significa "forza"), provenienti da una pianta della famiglia della menta originaria di Messico e Guatemala e definiti superfood per le loro proprietà antiossidanti, danno energia (sono indicati prima dell'attività fisica), aiutano a stabilizzare gli zucchero nel sangue, aiutano la digestione e abbassano il colesterolo cattivo. Ecco 10 ragioni per aggiungerli alla dieta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Prevengono il diabete di tipo 2 riequilibrando la digestione.

2. 30 grammi di semi (2 cucchiai) contengono un terzo della dose giornaliera di fibre raccomandata.

3. Contengono molti Omega 3, grassi importanti per la salute del cervello.

4. Sono ricchi di calcio, minerale che mantiene in salute le ossa e previene l'osteoporosi.

5. Il magnesio in essi contenuto tiene in buono stato le ossa.

Getty Images

6. L'abbondanza di fosforo aiuta a mantenere ossa e denti sani.

7. Sono una grande fonte di proteine (4 grammi per 30 di semi).

8. Contrastano l'insulino-resistenza, che provoca il grasso addominale.

9. Migliorano la pressione sanguigna nei diabetici.

10. Sono totalmente privi di colesterolo e poveri di carboidrati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Controindicazioni. Possono causare diarrea, dolorosi crampi allo stomaco, un senso di gonfiore addominale, un abbassamento dei valori della pressione e potrebbero fare male a chi assume farmaci anticoagulanti o farmaci per il diabete. Non sono indicati in caso di occlusione intestinale, dopo un intervento chirurgico nel tratto gastrointestinale e in presenza di diverticolosi.

Come si mangiano. Possono essere consumati interi o macinati. Miscelati con acqua si trasformano in gel. Sono bianchi e neri, se li trovate rossi significa che sono acerbi.

In che piatti aggiungerli. Sono insapori, ma danno un senso di sazietà, quindi potete aggiungerli nell'insalata, nei cereali, nel riso, nella frutta, nello yogurt, nel frullato, nei prodotti da forno o per guarnire qualsiasi piatto.

Dove si comprano. Nelle erboristerie, nelle botteghe del commercio equo e solidale, nei negozi di prodotti biologici e naturali, online, ora anche in molti supermercati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute