Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Se sei a dieta (seria) per fare la spesa non dovresti spendere più di…

Mangiare sano = budget illimitato? Una dietista ribalta i cliché e riempie i carrelli.

Getty

Sono a dieta = spendo? Sono a dieta = spesa impossibile? Macché. La nutrizionista e healthy-guru Brigitte Zeitlin, fondatrice del centro BZ Nutrition di New York, è stata raggiunta da Self.com per stilare la lista della spesa perfetta. Scelte versatili, economiche e ingredienti in grado di durare almeno una settimana buona. Bingo. How to utilissimi soprattutto per chi è a stretto regime alimentare e chi sulla dieta sta investendo energie e denaro. Il primo cliché sfatato da Brigitte? Per mangiare come si deve non è necessario spendere un capitale. La sua spesa consapevole si aggira intorno ai 40 euro di budget e comprende ingredienti trasversali, adatti per piatti dolci o salati, da consumare a colazione, pranzo e cena. La lista comprende (i prezzi sono indicativi): una confezione da 12 uova (3 euro circa), 2 confezioni di yogurt greco (3 euro circa), una confezione piccola di frutti di bosco (5 euro circa), un sacchetto di spinaci (2 euro circa), una pagnotta di pane di grano duro (4 euro circa), un sacchetto di mele (3 euro circa), 3 scatole di tonno (5 euro circa), un peperone (2 euro circa), una zucchina (2 euro circa), un sacchetto di pomodori ciliegini (3 euro circa), una confezione di mandorle (4,50 euro circa), una confezione di petti di tacchino (5 euro circa). Totale: 41,50 euro.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

Ingredienti (quasi tutti) che Brigitte usa a partire dalla colazione: «ci sono mattine in cui mi sveglio e ho voglia di due fette di pane tostato con yogurt greco e una cascata di frutti di bosco», spiega a S.com, «altre invece, quando sono di fretta e ho voglia di qualcosa di veramente detox, mi preparo un frullato iper vitaminico a base di spinaci, frutti di bosco, yogurt e una manciata di mandorle. Lo adoro. Poi quando ho voglia di salato già al risveglio, tiro fuori uova, spinaci, pomodori e zucchine per una super frittata iper proteica». Insomma, un sacco di alternative più che valide e 100& healthy.

Getty

E a pranzo? «Spinaci saltati in padella o panino con tonno e insalata», continua Brigitte, «ma anche un uovo in camicia adagiato su una fettona di pane di grano duro».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma il bello arriva all’ora di cena… «Il pasto più leggero della giornata può essere gustoso al punto giusto. È arrivato il momento delle fette di tacchino da accompagnare a un’insalatina di peperoni e pomodori. Se invece si ha voglia di qualcosa di caldo, largo a vellutate deliziose a base di spinaci e zucchine».

Una spesa e zero sprechi = sensi di colpa archiviati una volta per tutte. Perché mangiare bene significa mangiare con senso. Amen.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute