Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché la dieta proteica fa dimagrire e quali sono le sue controindicazioni

Risultati ed effetti collaterali dei regimi alimentari ad alto tasso proteico.

Getty Images

La dieta proteica, che quindi aumenta l’apporto di proteine riducendo quello calorico, non è adatta a tutti. La (più o meno) facile perdita di peso che si può ottenere seguendo regimi alimentari proteici come la dieta Dukan o la dieta chetogenica fa sembrare questo tipo di dieta ideale per chi deve o vuole dimagrire, ma gli esperti concordano sul fatto che questa scelta deve essere presa in accordo con un medico che terrà sotto controllo il paziente, gli darà una tabella con un menu su misura creato in base a peso, età, sesso, stile di vita ed eventuali patologie e che gli spiegherà l’importanza di seguirla solo per un periodo molto breve.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Non essendo varia ed equilibrata e limitando o eliminando i carboidrati, infatti, potrebbe causare delle carenze nutrizionali. Di solito viene prescritta a pazienti che hanno bisogno di perdere peso velocemente prima di sottoporsi a un intervento chirurgico. La perdita di peso è spesso rapida e importante e, se la dieta proteica è seguita per un breve periodo e sotto controllo medico, è un metodo sicuro ed efficace. Che si può seguire anche se si devono perdere solo dai due ai cinque chili. Sempre a patto che si consulti un medico e lo si segua per un breve periodo.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Inoltre è consigliata a chi vuole iniziare una perdita di peso importante e ha paura di scoraggiarsi nel vedere risultati troppo lenti. La cosa più importante è fare attenzione nella fase di mantenimento, fase in cui è facile che si verifichi il temuto effetto yo-yo. Gli sportivi la seguono perché stimolano lo sviluppo dei muscoli soprattutto se associata a un training su misura. Se l'allenamento è intenso e frequente le proteine saranno fondamentali per produrre e mantenere le fibre muscolari. Cosa mettere nel piatto? Uova, carni bianche, formaggi e/o proteine vegetali.

Getty Images

Cibi promossi: uova, carni bianche, pesce, formaggi, pistacchi, noci, mandorle, pane di segale, legumi (eccetto i piselli perché ricchi di carboidrati), verdure (fino a 500 grammi al giorno). Condimento: olio extravergine d'oliva, spezie, erbe aromatiche, senape, aglio e cipolla. Cibi bocciati: pasta, pane, riso, bevande zuccherate, pizza, gelato e patate.

Photo: Gettyimages.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute