Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Ecco quali sono le controindicazioni delle bacche di Goji

Effetti benefici ed effetti collaterali del frutto della longevità.

Getty Images

Provenienti dalla Cina e dalla Mongolia, dove sono da sempre considerate il "frutto della longevità", e coltivate negli ultimi anni e con ottimi risultati anche in Italia, la bacche di Goji sono ricche di vitamine C ed E, con azione protettiva dai radicali liberi e dallo stress ossidativo, minerali quali il ferro, il rame, il fosforo e il manganese che aiutano a regolare il metabolismo energetico, omega 3 e omega 6, carotene e luteina, ma raramente ci si sofferma sui suoi effetti collaterali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Il consumo di queste bacche è, infatti, da tenere sotto controllo: la dose giornaliera consigliata è 25 grammi di bacche di Goji essiccate al giorno o 30 grammi di bacche di Goji fresche al giorno (circa 3 cucchiai) per gli adulti e la metà per i bambini. Le uniche controindicazioni sono solo in caso di allergie a solanacee come pomodori, peperoni, patate e melanzane, diabete, ipertensione o se si assumono farmaci anticoagulanti, antiipertensivi e ipoglicemizzanti. Alcune persone accusano nausea e vomito dopo l’assunzione.

Getty Images

Come si possono gustare? Da sole come snack, aggiunte a frullati, centrifugati, yogurt, gelati, cereali o insalate. È infine è possibile assumerle in infusione: quando l’acqua bolle si aggiunge una manciata di bacche, si fanno bollire pochi minuti, poi si dolcifica a piacere. I semi si possono seminare in primavera e coltivare in casa o all'aperto. PS: la pianta di Goji è molto resistente al freddo.

Photo: Gettyimages.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute