Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Per dimagrire non serve contare le calorie, parola di dieta Gift

Dalla perdita di peso al ripristino di un metabolismo e di un benessere psicofisico ottimali.

Getty

Gradualità, Individualità, Flessibilità e Tono sono i quattro pilastri della dieta Gift creata dal dottor Luca Speciani, medico chirurgo, e dal fratello Attilio con tre obiettivi: dimagrire in caso di sovrappeso, recuperare l’equilibrio psicofisico e ripristinare la condizione metabolica ottimale agendo sulla calma insulinica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'importanza delle proteine. Sono responsabili dell'attivazione metabolica, bilanciano i picchi e i cali glicemici dovuti a un'alimentazione ricca di carboidrati e inviano all'ipotalamo i segnali di dimagrimento e tonificazione. Di quante ne abbiamo bisogno? 1 g per kg di peso al giorno: una donna di 50 kg avrà bisogno, quindi, di 50 g di proteine.

Getty

Come funziona? Grazie a una corretta distribuzione dei pasti nella giornata senza contare le calorie e assumendo come carboidrati solo quelli a basso indice glicemico, a una drastica riduzione dei cibi spazzatura e a una graduale educazione al movimento. Semaforo rosso a grassi idrogenati, ingredienti eccessivamente raffinati o ricchi di antibiotici, conservanti, aromatizzanti, coloranti. Farina bianca, zucchero e pasta bianca sono considerati cibi ad alto indice glicemico. Semaforo verde a ingredienti a base di fibre, cereali integrali, frutta e verdura.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Eating emozionale. Prima di addentare la prima cosa che trovate, i due creatori della dieta consigliano di fermarsi a pensare se si tratta di fame, noia o nervosismo. Ascoltate le vostre sensazioni e distribuite i pasti come suggerisce un vecchio detto, ovvero iniziando la giornata con una colazione da re con piatti nutrienti e facilmente digeribili, a pranzo e cena puntate su piatti leggeri e... masticate lentamente!

Getty

Il monopiatto. Secondo la dieta Gift nel piatto unico dovrebbero esserci tre parti uguali: una rappresentata da carboidrati integrali, una da proteine e una da alimenti vegetali. Perché? Per evitare gli sbalzi glicemici nel sangue e mantenere sotto controllo l’assunzione di carboidrati ad alto indice glicemico senza andare a scapito di verdura e frutta. Di seguito una giornata tipo

Colazione
1 tazza di latte con caffè o tè verde
2 fette biscottate con miele o 1 yogurt con cereali e/o frutta

Spuntino
1 banana

Pranzo
pasta integrale con sugo di pomodoro fresco
verdure alla griglia
insalata di pesce
macedonia senza zucchero

Getty

Spuntino
1 frullato

Cena
zuppa o minestrone
pesce cotto al cartoccio
verdura al vapore

Crediti foto: Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute