Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Vitamina D: 10 alimenti che la contengono

I cibi più ricchi di questa vitamina da assumere (anche) per la salute delle ossa.

Getty

«Tra le principali funzioni della vitamina D c'è quella di regolare la quantità di calcio e fosforo presenti nel corpo, nutrienti necessari per mantenere ossa e denti sani. Da una ricerca condotta dalla Queen Mary University di Londra pubblicata sul British Medical Journal, è emerso che l’integrazione di questa vitamina protegge anche da infezioni delle vie respiratorie, probabilmente stimolando la produzione di antimicrobici nei polmoni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Una sua carenza può portare a diversi disturbi che coinvolgono il metabolismo osseo, dal rachitismo dei bambini alla osteomalacia, caratterizzata da fragilità ossea, negli adulti», spiega la dottoressa Manuela Pastore, dietista dell’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano. Viene assorbita dall'organismo in due modi: attraverso l'esposizione solare o attraverso l'alimentazione. Ecco 10 alimentiricchi di questa vitamina, fondamentale anche per il sistema nervoso e per il cuore.

  1. Salmone
  2. Olio di fegato di merluzzo
  3. Aringhe, sardine e sgombri
  4. Cereali
  5. Uova, soprattutto il tuorlo
  6. Funghi
  7. Soia e derivati
  8. Caviale e uova di pesce
  9. Frutti di mare (cozze, ostriche, vongole)
  10. Ricotta e latte in polvere

    NB: il fabbisogno giornaliero per un adulto è 10 mg, per un bambino dai 3 ai 15 anni circa 12-15 mg.

    In caso di carenza. Rilevata solitamente da un'eccessiva sudorazione delle mani, dolori alle ossa, debolezze muscolari e/o con un esame del sangue, questa mancanza viene colmata con una nuova dieta o con la prescrizione di un integratore specifico. Le donne in gravidanza e in allattamento, gli anziani e i bambini dovrebbero tenere sotto controllo i propri livelli di vitamina D per evitare carenze che nel tempo potrebbe portare a problemi cardiaci, asma e rachitismo nei bambini, disturbi cognitivi negli anziani, fino alla comparsa dell'osteoporosi, coronopatie o malattie autoimmuni come artrite reumatoide, Lupus e diabete di tipo 1.

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Altri da Salute