Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Cosa succede al tuo corpo quando smetti di fumare?

Cosa accade all'organismo dopo otto ore, due settimane o 15 anni?

No Tobacco Day
Getty Images

Se sapere che il consumo di tabacco uccide attualmente quasi 6 milioni di persone ogni anno (dati OMS) non basta per convincere i nicotino-dipendenti a smettere di fumare, forse questa un'infografica realizzata da CVS Health, che illustra cosa accade al nostro corpo quando smettiamo di fumare - da 20 minuti a 15 anni dopo - potrebbe essere più persuasiva.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Dire addio alle bionde ha infiniti vantaggi: appena smetti di fumare hai immediatamente una stabilizzazione della pressione del sangue, due giorni dopo recuperi il senso dell'olfatto e del gusto e un anno dopo hai la metà delle probabilità di soffrire di malattie cardiache.

Di seguito i benefici dello smettere di fumare nel corso del tempo.

Dopo 20-30 minuti. Si abbassa la pressione e rallentano le pulsazioni. Le mani e i piedi iniziano a scaldarsi.

Dopo 8 ore. Si abbassano i livelli di monossido di carbonio nel sangue, si alzano quelli dell'ossigeno.

Dopo 48 ore. Si recuperano il senso dell'olfatto e del gusto.

Dopo 72 ore. I bronchi si rilassano.

Dalle due settimane a tre mesi dopo. Migliorano la circolazione, le funzioni respiratorie e la resistenza.

Da un mese a nove mesi dopo. Tosse e congestione nasale diminuiscono. I polmoni sono più puliti e diminuiscono le infezioni. Aumenta l'energia.

Dopo un anno. Il rischio di soffrire di malattie cardiache si dimezza.

Dopo 5 anni. Il rischio di essere colpiti da ictus è lo stesso di un non fumatore. Si dimezzano le possibilità di essere colpiti da cancro alla gola, bocca, esofago e vescica. Per le donne, il rischio di essere colpite da cancro dell'utero è lo stesso delle non fumatrici.

Dopo dieci anni. Il rischio di essere colpiti da cancro ai polmoni si dimezza. Il rischio di soffrire di un tumore al pancreas è lo stesso dei non fumatori.

Dopo 15 anni. Il rischio di sviluppare malattie cardiache è quasi lo stesso dei non fumatori. Lo stesso vale per e probabilità di morire.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute