Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Cosa significa vivere con una persona bipolare

Una sfida che richiede pazienza e comprensione, ma che è anche una grandissima prova d'amore.

Cosa significa vivere con una persona bipolare
Getty Images

Il disturbo bipolare è una malattia mentale che ha un impatto significativo sulla vita di chi ne è colpito e di chi vive con lui. Per questa persona la convivenza con una persona bipolare può rappresentare una vera sfida che richiede pazienza e comprensione, ma che è anche una grandissima prova d'amore. Perché non deve dimenticare di prendersi cura di sé. Un equilibrio non facile da trovare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il primo passo per vivere con una persona bipolare è quello di capire cos'è effettivamente questa malattia. È necessario, quindi, parlare con un esperto per chiedere e avere consigli specifici su come reagire di fronte a determinate situazioni. Il disturbo bipolare è una malattia mentale che non si può controllare semplicemente con uno sforzo di volontà. È essenziale, quindi, non giudicare mai la persona bipolare perché si peggiorerebbero le cose.

I sintomi più evidenti del bipolarismo sono depressione ed episodi maniacali o ipomaniacali. Questi ultimi sono contrassegnati da picchi di cattivo umore, un forte bisogno di dormire, un'importante difficoltà a concentrarsi, un'esagerata autostima e comportamenti a rischio legati a questa eccessiva fiducia in sé. Per gestire questi sintomi di solito viene prescritta una terapia ad hoc. Sapere quale sta seguendo è il modo migliore per capire i suoi bisogni.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Come essere di sostegno a una persona bipolare? Imparare a capire la malattia è la cosa migliore da fare per riuscire a capirla e starle vicino: questo significa che l'apprezzate, che questo aspetto della sua personalità non vi scoraggia e che sapete che certi comportamenti potrebbero essere dovuti alla malattia. Una persona bipolare , infatti, può essere triste o arrabbiata, senza che queste emozioni siano legate al disturbo bipolare.

Sentitevi liberi di porre domande alla persona interessata. Chiedetele come si sente, senza essere invadenti per non farla sentire a disagio o in una situazione in cui si possa sentire minacciata. Questo può sembrare logico, ma è importante sottolinearlo: è meglio non litigare con un individuo bipolare. In sintesi, siate presenti, semplicemente. Aiutatela a seguire la sua terapia, e se vuole, accompagnatela dal medico. Sarà per voi anche l'occasione per porre, se le avete, delle domande circa il disturbo.

Fate del vostro meglio per farla sentire al sicuro durante un episodio maniacale o ipomaniacale, siate pronti ad ascoltarla, e siate presenti, qualunque siano i suoi bisogni. L'empatia è una qualità essenziale! Non dimenticatevi del vostro benessere perché la bipolarità del vostro partner è una notevole fonte di stress che potrebbe portarvi a una depressione. Quando avete del tempo del voi fate qualcosa di molto rilassante sia attraverso attività, sia fisiche sia artistiche, che vi facciano sentire bene.

Crediti foto: Getty Images

Via marieclaire.fr

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute