Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché 7 minuti di allenamento possono bastare

I tempi si accorciano, ma i risultati aumentano. Parla l'esperto.

Ci sono quelli che si sono scaricati l'app

Cosa pensa dei 7 minuti di allenamento?
Si basano su concetti di fisiologia corretti e sono arrivati al momento giusto. Quando cioè allenamenti funzionali alla moda come il CrossFit, brevi ma intensi, stanno riscuotendo un enorme successo. Questo tipo di allenamento alza la funzione cardiaca, aumenta la massa magra, crea un debito di ossigeno (EPOC - Excess Post-Exercise Oxygen Consumption) cioè fa bruciare a riposo cioè anche dopo il training. Penso che sia un buon modo per cambiare stile di vita. Con un allenamento così breve nessuno potrà dire di non avere tempo per fare sport. Ora non ci sono più scuse.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ha dei contro?
Il fatto di essere così breve e intenso per alcuni potrebbe risultare sgradevole, tipo "butto giù la medicina amara così poi sto meglio". È anche vero, però, che poi si vedono i risultati, ci si sente meglio e gli esercizi non durano più solo 7 minuti, ma 14, poi 18 fino ad arrivare a 30.

Come ha influenzato l'allenamento classico in palestra?
Negli ultimi anni i corsi di gruppo di mezzora sono molto richiesti. La moda era già nell'aria. Da Virgin Active, per esempio abbiamo The Grid, una piattaforma di allenamento divisa in quattro corsi (Active, Lean, Fit e Strong) seguiti sia da uomini (55%) sia da donne (45%) che durano dai 14 ai 30 minuti che migliorano la mobilità con movimenti base ripetuti in rapida successione.

Qual è l'orario migliore per allenarsi?
È soggettivo. Si dice che per dimagrire l'ideale sarebbe appena svegli prima di colazione, ma personalmente penso che il "carburante" sia fondamentale per svolgere attività fisica in modo sano. Senza "benzina" l'auto non va. Dalle 7 alle 8 le palestre sono piene, poi si svuotano. Per motivi organizzativi le persone sono più comode a venire prima di andare a lavorare. Direi che non c'è un momento ideale per allenarsi, l'importante è mangiare in modo sano e fare attività fisica con lo stomaco né troppo pieno né troppo vuoto. Ogni tanto, infatti, capita che chi si allena nel tardo pomeriggio e ha fatto un pranzo leggero alle 13 abbia giramenti di testa o svenga.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute