Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Cosa succede al corpo quando abbiamo il cuore spezzato

10 cose che accadono all'organismo quando finisce un amore.

Getty Images

Tristezza, rabbia, inappetenza, insonnia e la sensazione di avere, letteralmente, il cuore spezzato. Questi i sintomi della fine di una relazione, soprattutto quando si è rifiutati. L'American Heart Association sostiene che siano simili a un attacco di cuore. Fortunatamente, però, mentre un attacco cardiaco può essere dannoso per il cuore, la sindrome del cuore spezzato può essere più o meno rapidamente superata senza danneggiare il cuore.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Rita Levi-Montalcini ha detto: «Tutti dicono che il cervello sia l’organo più complesso del corpo umano, da medico potrei anche acconsentire. Ma come donna vi assicuro che non vi è niente di più complesso del cuore, ancora oggi non si conoscono i suoi meccanismi. Nei ragionamenti del cervello c’è logica, nei ragionamenti del cuore ci sono le emozioni». Di seguito 10 cose che succedono al nostro corpo quando abbiamo il cuore spezzato.

1. Nel momento in cui si viene lasciati dal proprio partner il battito cardiaco rallenta.

2. Si vive uno stress emotivo e ci si pone domande quali: "In cosa ho sbagliato?" e "Resterò solo per sempre?".

3. Un forte stress emotivo può provocare un telogen effluvium, caduta di capelli molto intensa. Ricresceranno!

4. Aumentano i livelli di cortisolo, il che si traduce con insonnia, mancanza d'appetito e indebolimento generale.

5. Il sistema nervoso simpatico percepisce il dolore emotivo come fisico, per questo ci si sente veramente male.

6. Le aree del cervello che elaborano il dolore del rifiuto o della perdita elaborano anche i dolori fisici.

7. Incappare in una foto di lui/lei (maledetti social network!) ci fa sentire ancora attratto da lui/lei.

8. Nel momento in cui ci rendiamo conto che siamo soli siamo portati a cercare di nuovo il contatto sociale.

9. Fortunatamente le aree del cervello che regolano i comportamenti portano con il tempo a pensare al futuro.

10. «In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, pronto a rimettersi sempre in viaggio», Gianni Rodari.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute