Quali sono gli alimenti acidi e quelli alcalini

Il regime alimentare che promette di mantenere il normale pH organico in 15 punti.

Carrot, Root vegetable, Produce, Orange, Vegetable, Ingredient, Natural foods, Food, Colorfulness, Vegan nutrition,
courtesy photo

La seguono da Uma Thurman a Kirsten Dunst passando per Jennifer Aniston e Victoria Beckham. Nata più di un secolo fa dal medico austriaco F.X. Mayr, la dieta alcalina è un programma detox che, regolando l'equilibrio tra cibi acidi e alcalini, promette di stimolare il metabolismo, mentre non combatte il cancro come sottolinea Business Insider.

Secondo questo regime alimentare - la cui validità è messa in discussione da vari medici (per saperne di più leggere l'articolo La dieta alcalina può combattere il cancro?) - i cibi acidificanti producono un maggior numero di tossine, difficili da eliminare, che impediscono un buon assorbimento dei principi nutritivi.

Sempre secondo questo regime alimentare il nostro organismo è programmato per funzionare al meglio quando i liquidi organici non sono né troppo acidi né troppo alcalini.

Non è facile mantenere il valore normale del pH organico a causa di numerosi fattori acidificanti come, per esempio, il troppo stress e un'assunzione importante di cibi animali.

L'obiettivo della dieta alcalina è quello di riuscire, ogni giorno, a mantenere il rapporto tra cibo alcalino e cibo acido a 2:1 (due parti di cibo alcalinizzante contro una parte acidificante).

Di seguito la dieta alcalina in 15 punti.

1. Eliminare o ridurre le farine e gli zuccheri raffinati, perché acidificanti.

2. Sono proteine animali acidificanti quelle di: maiale, pesce, pollo, agnello e manzo.

3. Acidificano: formaggi stagionati, aceto di vino, margarina, olio di mais e cibi in scatola.

4. Sono acidificanti, infine: bevande gassate, torte, dolciumi, caffè e alcolici.

5. Mediamente acidificanti sono: ceci, fagioli, lenticchie, formaggi freschi, anacardi, arachidi e pistacchi.

6. Sono alcalinizzanti: broccoli, cavolo, spinaci, cavolo nero, insalata, patate, patate dolci, germogli, barbabietole (sotto) e cetriolo.

courtesy photo

7. Avocado, banane, angura, papaya e mango sono frutti alcalinizzanti.

8. Sì a basilico, lassativo e anticolesterolo, e ad aglio e cipolle dalle proprietà antimicotiche.

9. Cereali alcalinizzanti sono: amaranto, quinoa (sotto), segale e grano saraceno.

courtesy photo

10. Privilegiare alimenti sani, freschi, di stagione, possibilmente biologici.

11. I cibi crudi si digeriscono più lentamente. Meglio non mangiarli dopo le 16.

12. Sono alcalinizzanti: erbe aromatiche, mandorle (sotto), oli vegetali vergini e spremuti a freddo, acqua minerale e tisane.

courtesy photo

12. Mangiare di fretta impedisce un corretto assorbimento dei principi nutritivi.

14. È fondamentale fare attività fisica per migliorare respirazione e circolazione sanguigna.

15. Cambiare l'aria nei vari ambienti e tenere in casa e al lavoro piante e/o fiori.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute