L'inventore della pillola anticoncezionale era un uomo (che non la creò per il suo uso attuale)

Scoperta negli anni Cinquanta la pillola ha ampiamente superato decenni e bufale sul suo conto, con cambiamenti epocali per tutte noi.

image
Getty Images

Aveva 102 anni e si chiamava George Rosenkranz non il, ma uno dei padri della pillola anticoncezionale morto mezzo secolo dopo aver cambiato la storia delle donne. George Rosenkranz morto il 24 giugno 2019 fugge da un’Europa nazista per rifugiarsi a Cuba e poi entrare negli Stati Uniti come ricercatore per la casa farmaceutica Syntex : è il 15 ottobre 1951 quando Rosenkranz insieme a Carl Djerassi e Luis Miramontes sintetizza la progestina che non venne subito usata come anticoncezionale, tutt’altro: venne usata come trattamento per la fertilità. A renderla effettivamente quella che conosciamo oggi furono John Rock, Gregory Pincus e M.C Chang anche loro ricercatori della casa farmaceutica che aveva già creato il miracolo: ci vollero 10 anni abbondanti dalla scoperta di Rosenkratz e soci per vederla diffusa come anticoncezionale.

Quante leggende metropolitane esistono ancora intorno alla pillola anticoncezionale? Infinite, esattamente da quando è stata inventata negli anni 50. La pillola anticoncezionale è uno dei contraccettivi più utilizzati dalle donne per evitare gravidanze indesiderate eppure, nonostante il largo utilizzo da oltre mezzo secolo, c’è ancora molta disinformazione intorno a questo farmaco rivoluzionario.

#1 Una delle primissime curiosità circa la pillola anticoncezionale è: esiste o no anche la pillola per uomo? Sì, esiste, anche se ancora in via sperimentale. È una combinazione di testosterone e progestinico che ha per l'uomo lo stesso effetto che la pillola anticoncezionale ha per la donna.

#2 Un'altra curiosità che non tutti sanno è che i primi esemplari di pillola inibivano completamente le mestruazioni. Gli inventori, tra cui George Rosenkranz,
furono costretti a trovare un modo perché si verificasse almeno una simulazione, dal momento che all'epoca il sanguinamento era considerato sinonimo di salute.

#3 Di conseguenza, un'altra curiosità circa la pillola è che le mestruazioni durante l'assunzione di contraccettivi ormonali sono diverse, dal momento che il sanguinamento durante questa fase è in realtà una falsa mestruazione.

#4 Altra curiosità circa la pillola anticoncezionale è che tra i suoi effetti collaterali possa esserci il calo del desiderio sessuale. Questo è un falso mito, oltre a non esserci alcuna dimostrazione scientifica che avvalori questa tesi.

#5 Altra leggenda metropolitana: la pillola anticoncezionale, contrariamente a quanto si possa comunemente credere, non fa ingrassare. Prendere quella sbagliata, forse può causare ritenzione idrica. Al giorno d'oggi esistono molti tipi di pillole per tutti i tipi di donne. La scelta della pillola giusta evita le cause principali di ingrassamento quali ritenzione idrica e accumulo di grasso (e sulla scelta, solo il ginecologo può aiutarvi).

#6 Un altro falso mito è che la pillola anticoncezionale non sarebbe indicata per le donne più giovani. E invece anche questo è da sfatare. La pillola anticoncezionale può essere utilizzata in fase adolescenziale, quando tra l'altro la donna è meno esperta nella gestione di altri tipi di anticoncezionali, e quindi potrebbe risultarle più facile. Come se non bastasse, spesso viene indicata anche per ridurre l'acne del viso.

#7 Altra curiosità sulle controindicazioni della pillola anticoncezionale è che sarebbe pericolosa da prendere prima della menopausa. Altro falso mito: la pillola protegge dal tumore all'ovaio diminuendo il rischio del 20%. Alcuni ginecologi la prescrivono anche come trattamento ormonale sostitutivo (no, NIENTE fai da te, ancora! Chiedete al vostro ginecologo).

#8 Più che una leggenda, un pregiudizio da sfatare sulla pillola anticoncezionale che sbalordirà più gli uomini che le donne: la pillola non può in nessun modo modificare l'umore della donna. Anzi, l'uso della pillola addirittura dovrebbe sedare la sindrome premestruale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute