Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché dimagrire velocemente dipende dall’età?

Quando peso si riesce a perdere a 20 anni? E a 40? A ciascuna decade il suo metabolismo, a ciascuna età la sua dieta.

Getty

Tante donne sono più in forma a trent’anni che a venti. Tante altre non smettono di rimpiangere quella taglia mignon che non portano più. Altre, le più fortunate, a quarant’anni entrano ancora nei jeans del liceo. Ma tutte sanno che ciascuna decade ha il suo peso e che il metabolismo cambia come cambiano le abitudini. Perché il metabolismo sai è come il vento e non ce n’è uno solo ma ben 3: uno a 20, l’altro a 30 e l’ultimo a 40 anni. E per poterlo controllare come si deve a ciascuna età, tra abitudini (alimentari, più o meno healthy) e pro e contro da gestire, basterebbero questi micro consigli e una dieta su misura. Obiettivo: mantenere il peso ideale e la taglia dei sogni forever.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Avere 20 anni
La decaDANCE Dannate uscite! Quando i figli sono ancora un obiettivo lontano e fidanzarsi pare un miraggio, i party e le uscite con gli amici diventano una costante. Avere vent’anni significa avere tanto tempo libero da spendere fuori a cena e significa assumere calorie in abbondanza che in molti casi si smaltiscono con difficoltà (la giovinezza spesso è infatti più che mai sinonimo di pigrizia). Senza contare poi la pessima abitudine dei millennium (ma non solo) di mangiare quasi sempre in compagnia dello smartphone finendo per non sentirsi mai sazi. Ma tra le abitudini alimentari peggiori c’è lo spuntino in tarda notte, magari dopo un paio di drink.

Getty

La dieta ideale: La più completa possibile. Il diktat: non saltare mai i pasti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Da provare: quando dimagrire non è l’obiettivo principale, diventa fondamentale comprendere che cosa significa detox e perché depurarsi non voglia necessariamente dire stare a dieta.

30 anni e sentirli tutti
La decaTHLON «Ma come faccio non ho tempo!», è forse in assoluto questa la decina d’anni più impegnat(iv)a della vita. Quella in cui si lavora tanto e si ha poco tempo per sé. Così poco che l’unica possibilità per archiviare il senso di colpa (o forse meglio chiamarla: paranoia) del fisico che «non è più quello di quando avevo 20 anni», resta armarsi di buona volontà, del tappetino da yoga e del completo fitness coordinato ma cheap, e lavorare sodo, appunto, faticando con i work out domestici. Che sia vero o meno che a trent’anni il corpo cambia inesorabilmente, ciò che resta sacrosanto è il diritto di godere possibilmente senza stress del poco e prezioso tempo libero, e di dedicarsi a se stessi, facendo sport e alimentandosi nel modo più sano possibile. Combattendo contro la fame nervosa e arredando il frigo vuoto. Il rischio? Il conservante.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

La dieta ideale: La più detossinante in assoluto. Quella che abbatte i livelli di stress grazie all’apporto nutritivo e iper vitaminico della verdura e della frutta sapientemente calibrata e alternata a proteine buone. Partendo dal risveglio. Focus: colazione perfetta.

Da provare: how to e consigli per preparare una colazione sana ed equilibrata nel minor tempo possibile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

40 anni
La decaDENZA Della struttura muscolare, sia chiaro. E il rallentamento inesorabile del metabolismo. La decade (pare) più equilibrata in assoluto è spesso anche quella del post gravidanza. Quindi quella del «riprendersi il corpo dei trent’anni». Per farlo, complice il binomio lavoro - figli, che per frequenza e intensità è paragonabile all’allenamento cardio più avanzato, basterebbe mantenere costante il regime alimentare che abbina a idratazione costante, l’apporto di proteine buone. Anche la sera, anche se sempre impossibile. Lo sforzo? Cucinare sano anche per voi, non solo per la famiglia.

Getty

La dieta ideale: O meglio un trucco salva-salute: ritagliarsi 15 minuti nel weekend per cucinare e pianificare le 5 sere della settimana a venire.

Da provare: Il regime alimentare più in linea potrebbe essere quello della dieta alcalina, un programma detox che, regolando l’equilibro tra cibi acidi e alcalini, stimola efficacemente il metabolismo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito