Esistono allenamenti che sfruttano al meglio il potere delle mestruazioni, sì il potere

Nike e un'esperta di fisiologia delle atlete hanno creato un servizio digitale che aiuta le donne ad allenarsi meglio.

Courtesy Nike

Smettere di fare sport durante le mestruazioni è una pessima idea. Primo perché non esiste alcuna controindicazione allo svolgimento di attività fisica durante il ciclo mestruale. Secondo perché ci potrebbero essere solo vantaggi. Secondo un recente studio della Duke University, infatti, l’esercizio fisico, favorendo la circolazione e contribuendo a mantenere elastiche le fibre muscolari, contrasta i dolori mestruali e gli sbalzi di umore causati dai cambiamenti ormonali. Non solo, lo sport apporta endorfine, gli ormoni del buonumore e durante i giorni del flusso le performance sportive possono addirittura essere migliori che nelle altre fasi del ciclo. Certo chi soffre di pressione bassa dovrebbe evitare in quei giorni di assumere per esempio le posizioni a testa in giù e preferire esercizi che permettano di allungare la zona lombare e la schiena che, a causa del calo di serotonina dovuto al ciclo, risulta più contratta. Nei giorni precedenti, invece, il cambiamento ormonale indebolisce le articolazioni quindi sarebbe consigliabile evitare allenamenti troppo strong che potrebbero metterle a dura prova.

Nike

Le buone notizie non finiscono qui. Esistono allenamenti che sfruttano al meglio il potere del ciclo mestruale. Dopo avere combinando feedback degli atleti, dati e una profonda conoscenza del corpo femminile e realizzato prodotti per fare sentire le donne sempre a proprio agio (Nike Pro Hijab, Nike Victory Swim, Nike Bra e Nike M) affinché lo sport diventi un'abitudine quotidiana anche nelle condizioni più difficili Nike ha progettato (Cycle) Sync. Raccolta di allenamenti sviluppata con l'aiuto della dottoressa Stacy Sims, esperta di fama mondiale di fisiologia delle atlete, questo protocollo considera le varie fasi del ciclo femminile per aiutare le donne ad allenarsi meglio. Sincronizzare i propri allenamenti al proprio ciclo mestruale è importante perché può non solo migliorare l’umore, ma attenuare anche i sintomi da sindrome premestruale e permette di sentirsi più in forma, più forti e più veloci. A cosa serve nello specifico il nuovo servizio digitale Nike (Cycle) Sync presente sull’app NTC - Nike Training Club? Ad aiutare le donne a ottimizzare l'energia e la forza in base alla fase ormonale in cui si trovano. Nella fase iniziale del ciclo (dal primo al 13mo giorno circa del ciclo) l’allenamento dovrà essere incentrato su velocità e potenza quindi sì ad allenamenti ad alta intensità e workout con carichi pesanti. Nella fase intermedia (dal 14mo al 20mo giorno circa), durante l’ovulazione, il focus sarà su resistenza e forza, quindi si consigliano allenamenti aerobici a ritmo costante o allenamenti più lunghi sulla resistenza e carichi moderati. Nella fase finale (dal 20mo al 28mo giorno circa) si lavorerà su mobilità e recupero attraverso attività poco impegnative come la corsa lenta, lunghe passeggiate e carichi leggeri.

Nike

“Non smetterò mai di ripetere che il corpo di una donna è unico e ha bisogno di attenzioni diverse rispetto all'uomo. Possiamo imparare ad ascoltarci e conoscerci ancora più attentamente e (Cycle) Sync è un ottimo strumento per aiutarci a capire e fare ciò di cui il nostro corpo ha bisogno”, spiega la Nike Trainer, Ivana Poludvorna. Non solo, secondo Stacy Sims, imparare ad allenarsi in base al proprio ciclo può aiutare le donne anche e gestire lo stress, a rafforzare le difese immunitarie, a capire il proprio metabolismo e migliorare le prestazioni. "In costante mutamento e collegate al ciclo mestruale, le difese immunitarie subiscono un brusco calo durante l'ovulazione. Questo avviene per dare a un ovulo fecondato le migliori probabilità di sopravvivenza, anche se non sei incinta. Quindi, quando ti senti a terra, prenditi del tempo per rilassarti e mangiare molta frutta e verdura colorata. Sforzati di bere acqua più spesso e prediligi gli allenamenti moderati a quelli più intensi", prosegue Sims.

Nike

La fase iniziale al contrario è il momento in cui i livelli di energia aumentano. Le difese immunitarie sono al massimo e anche le prestazioni.Quando il ciclo entra nella sua fase finale quando cioè il corpo si prepara all'espulsione del rivestimento endometriale, che segnerà l'inizio il mestruo le difese immunitarie si abbassano ed è consigliabile per un paio di giorni abbassare ritmi e potenza dell'allenamento. "Fondamentale è una corretta alimentazione. Se è carente può essere una forma di stress con effetti negativi sia sull'allenamento sia sul metabolismo e altri fattori come la tiroide. Il cibo "giusto" ricostruisce e ripara il tessuto muscolare, rimpingua le riserve di glicogeno e supporta il sistema immunitario. Cerca di assumere più calorie buone, da 100 a 150 al giorno nella settimana prima del mestruo. Qualche esempio? Frutta, avocado, semi e frutta secca. La voglia di proteine è del tutto normale, soprattutto nella fase finale. Il motivo? Perché il nostro corpo è impegnato a costruire il tessuto endometriale. Aumentate l'apporto di proteine ricche di leucina, che mantiene stabili i livelli di serotonina nel cervello. Uova, pesce e tofu limitano la voglia di alimenti dolci contenenti zucchero e riducono ansia e sbalzi di umore", aggiunge l'esperta. Non ci resta che allenarci e sincronizzarci!

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Body Confidence