Sotto il segno della convivialità

Dieci studenti hanno sviluppato tre concept per la quarta edizione di Conviviality 4 Kitchen e Modern Living, workshop internazionale del Master Universitario ‘Industrial Design for Architecture’ del Politecnico di Milano e POLI.design. Partner e promotore: il brand Frigo2000.

conviviality 4 kitchen e modern living
Courtesy photo

Il futuro apre nuove porte alla progettazione. Lo studio delle abitudini in cucina forse cambieranno o stanno già subendo una trasformazione. Ma in quale direzione? Per rispondere a queste domande è stato organizzato il workshop internazionale Conviviality 4 Kitchen and Modern Living del Master di progettazione Industrial Design Architecture del Politecnico di Milano, che come di consueto ha visto Frigo 2000 come partner tecnico. Il tema di questo importante progetto è l'ideazione di una "Home cooking school", uno spazio domestico utilizzato da uno chef professionista per i suoi corsi di cucina on line.

Il progetto Kustom.
Courtesy photo

"Dopo un anno di pandemia - racconta Paola Massobrio, CEO di Frigo 2000 - abbiamo visto come il connubio tra cibo e tecnologia sia stata la sintesi più felice di questa esperienza: abbiamo riscoperto nel cibo uno dei pochi piaceri concessi e siamo stati tutti messi nelle condizioni di avvicinarci, volenti o nolenti, sempre di più alla tecnologia. I corsi di cucina on line, le web experience, le lezioni private a distanza hanno costellato gli impegni di tutti e da qui nasce il tema progettuale della quarta edizione del workshop: una home cooking school, appunto. La giuria di esperti multidisciplinari ha decretato come vincitore "Kustom" di Maria Alejandra Espindola, Rhea Zouein, Raman Loya e Giovanni Dall’Asta, pensato per uno chef francese specializzato in pasticceria. Gli studenti per lo spazio operativo hanno scelto: forno Convention Static, forno Combi Steam, cassetto per il sottovuoto e cassetto per mantenere al caldo i piatti, abbattitore, cantina vino, tutti a firma V-Zug e il frigo congelatore di Sub-Zero.

Il progetto Kustom.
Courtesy photo

Il lavoro, oltre a un’attenta progettazione basata sul corretto flusso di lavoro e su una razionale divisione degli spazi, ha presentato anche soluzioni interessanti per il montaggio di luci e telecamere. Sotto la guida dei docenti del Politecnico, coordinati da Venere Ferraro, il workshop ha avuto una giuria multidisciplinare di esperti presieduta dall’architetto Aldo Parisotto dello Studio Architetti Parisotto e Formenton, la designer di fama internazionale Elisa Ossino, Angela Frenda, food editor e scrittrice, e Niko Romito, chef stellato premiato come Chef Mentor dalla Guida Michelin 2021.

Progetto The Nucleus.
Courtesy photo

Interessanti anche altri due progetti presentati dagli studenti, come The Nucleus, che ha studiato i flussi di lavoro creando tre isole parallele mediante l’inserimento di elettrodomestici Wolf, compresi i "piccoli" blender e toaster, il frigorifero e congelatore Sub-Zero, la lavastoviglie V-Zug, il contenitore refrigerato per i rifiuti umidi Freezyboy e il miscelatore MGS Faucets.

Progetto Archipelago.
Courtesy photo


Archipelago, un altro progetto, ha puntato sulle isole destinate alla preparazione e alla cottura, alla conservazione e all'area lavaggio, più una zona ufficio. A corredo gli elettrodomestici Sub-Zero (frigorifero, cantina vino, abbattitore) e Wolf (forno e forno a vapore, microonde, piano a induzione, cassetto sotto vuoto, sistema di aspirazione) mentre la lavastoviglie è V-Zug.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Maison