Il design incontra l’arte contemporanea

Appuntamento al Castello di Rivoli tra arredi must e limited edition.

image
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto. Da sinistra, riedizione della lampada da terra Coupé (1967), design Joe Colombo per Oluce, una limited edition prodotta in cinquecento esemplari, cm 28Øx140h, €1.708; pouf in velluto e metallo Cilindro (1963), riedizione 2018, design Luigi Caccia Dominioni per B&B Italia, cm 38Øx44h; poltrona e pouf con schienale Angolo (1963), riedizione 2018, di Corrado Corradi Dell’Acqua per TATO, cm 66x66x72h e cm 60x60x57h, €2.485 e €1.765. Sfera in marmo nero Marquina Gravity, di Salvatori, €150; scultura in marmo bianco di Carrara Peso specifico, di Sara Ricciardi, €280; tavolino in lamiera d’alluminio Prismatic (1957), di Isamu Noguchi per Vitra, cm 41x41x37,5h, €539; sopra, statuetta portaoggetti in ceramica smaltata che ritrae il designer Riccardo Dalisi, coll. Most Illustrious, di Elena Salmistraro per Bosa, da €590; piramide in perspex, da Mauro Bolognesi, €70. Tappeto Please Wait... Vers. A, realizzato a mano in lana himalayana, seta e colori vegetali, design Luca Nichetto per Illulian, cm 285x240.

Il servizio è stato realizzato al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

Nella Sala degli Stucchi è sospesa a soffitto la celebre opera Novecento (1997), di Maurizio Cattelan (Padova, 1960), con cavallo in tassidermia e imbragatura in pelle. La decorazione della sala è del luganese Pietro Somasso.
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto. Lampada da terra in acciaio con base in marmo bianco di Carrara Arco (1962), design Achille e Pier Giacomo Castiglioni per Flos, cm 220x240h, €1.950. Tavolino in metallo e vetro bronzato Ring, design Nendo per Minotti, cm 55Øx53h, €1.980; vaso in ceramica Phil, di Simona Cardinetti; sfera in marmo Gravity, di Salvatori, €150. Divano Campiello, design Antonio Citterio per Flexform, cm 374x218x58h, da €12.120; cuscini in satin Bessey, cm 147h, €129/m, e in velluto Rivoli, cm 140h, €115/m, tutto Manuel Canovas. Tavolino in metallo e marmo Calacatta Ring, di Minotti, cm 90Øx28,5h, €3.990; bottiglia, di Ceramiche Milesi, €183; vaso Phil, di Simona Cardinetti; vassoio in marmo Lui&Lei, di Salvatori, €300. Riedizione della poltrona Marcel P (1965), limited edition rivestita in tessuto Fiori Futuristi di Pierre Frey, design Kazuhide Takahama per Paradisoterrestre, cm 80x88x65h, €4.200. Sul camino, pannello in wallpaper Miami, coll. Iconics, di Cole & Son, cm 68h, €500/rollo 10 m. Poltrona Barcelona (1929), di Ludwig Mies van der Rohe per Knoll, cm 75x77x77h, €6.173. Pouf in velluto rosso Charlot, design Andrea Parisio per Meridiani, cm 45Øx45h.

Sullo sfondo, opera Panorama N. 5 (2016-17) di Liu Wei (Pechino, 1972), olio su tela in tre elementi, dimensione totale cm 300hx540; fa parte della Collezione Nicoletta Fiorucci, Founder of the Fiorucci Art Trust.
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto, credenza a tre ante Nobel, di Alf DaFré, cm 192,5x52,7x68,4h, €1.603; sopra, riedizione 2018 dei vasi in ceramica smaltata rosa e rosso Bubble (1946), design Alvino Bagni per Tacchini, cm 24Øx28h e cm 28Øx32h, €194 e €246; statuetta in ceramica che raffigura Achille Castiglioni (1918 − 2002) e celebra il centenario della sua nascita, coll. Most Illustrious, di Elena Salmistraro per Bosa; cm 13x11x32h, da €590; coffee table books editi da Paris Musées e Phaidon.

La sala è stata realizzata da Filippo Juvarra, Pietro Somasso, Francesco Fariano, Bernardino Falconi e Carlo Berardo (1718-22); sullo sfondo, un "buffetto", ovvero una nicchia decorata da Francesco Fariano. Il pavimento in marmi policromi (1725) è di Carlo Berardo.
Matteo Imbriani


Nella fotografia in alto, riedizione della poltroncina Claudio (1988), di Fendi Casa, cm 74x 74x78h, €5.746; piatto Tema & Variazioni, di Fornasetti, cm 26Ø, €145. Tavolo con piano in laminato Saarinen Tulip (1957), di Eero Saarinen per Knoll, cm 107Øx73h, €2.330; sfera in ceramica Sphere, di Bosa, cm 10Ø, da €88; scultura, da Ceramiche Milesi, cm 18x18x18h, €250; lampada in vetro di Murano Atollo-237 (1977), di Vico Magistretti per OLuce, cm 38Øx50h, €781. Vassoio in metallo stampato Bocca, di Fornasetti, cm 40Ø, €490.

In primo piano, opera Untitled (2008), dell’artista colombiana Doris Salcedo (Bogotà, 1958), realizzata in legno, metallo e cemento; si trova nella sala cinese, progettata da Carlo Randoni e decorata da Francesco Rebaudengo, Giuseppe Gianotti, Giovanni Antonio Gritella e Giovanni Battista Fumari.
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto, sgabello Visiona (1970), design Verner Panton per Vitra, cm 42Øx41h, €355. Riedizione della poltrona Catilina piccola, tributo a Luigi Caccia Dominioni (1913 − 2016), B&B Italia, cm 57x46x70h. Riedizione in frassino e ottone per il tavolo D.859.1 (1959), disegnato da Gio Ponti, Molteni&C, cm 280x100x75h, €7.284; ciotola Petits Signes, di Elena Salmistraro per Bosa; vassoio in marmo Versilia, design Piero Lissoni per Salvatori, cm 30x30x2h, €340; bottiglia Sciia con tappo portacandele Happy Planet Circle, di Paola C., tutto €287; vaso Petits Signes, Bosa, cm 10Øx30h, €234; fruttiera in acciaio AC04, riedizione limited edition per il centenario dalla nascita di Achille Castiglioni, Alessi, cm 25Øx20,5h, €350. Riedizione della sedia 279 Beugel (1927), design Gerrit Thomas Rietveld per Cassina, cm 44x58x78h, €850; sgabello in acero Butterfly (1954), design Sori Yanagi per Vitra, cm 42x42x39h, €579. Oltre la porta, sospensioni Falkland (1964), di Bruno Munari per Artemide, cm 40Øx165h e cm 40Øx85h, €233 e €187; sedia Lance, di Rodolfo Dordoni, Minotti, cm 50x58x82h, €1.670.

Sullo sfondo, installazione Grand Suite (1986), dell’artista belga Jan Vercruysse (1948 − 2018) con cornici in legno e una dormeuse in velluto rosso: l’ensemble cm 360x180x70.
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto, riedizione del pouf Cilindro, di Luigi Caccia Dominioni, B&B Italia, cm 38Øx44h; lampada Uovo Led (1972), design Ben Swildens, FontanaArte,
cm 18Øx28h, €410. Tappeto in lana e fibra di bambù All Around Blu, di Pierre Gonalons per Paradisoterrestre, cm 300x200, €5.500; riedizione del vaso Pi-Dou, di Alvino Bagni per Tacchini, €247; scultura geometrica, da Ceramiche Milesi, €250. Sfera e vaso in ceramica, da Mauro Bolognesi, €180 cad. Tavolino Proiezioni, di Elisa Ossino per Salvatori, cm 60Øx35h, €5.200.

Opera su carta del pittore Giuseppe "Pinot" Gallizio (1902 − 1964), parte dell’installazione site-specific Untitled (After P. Gallizio) (2006), di Goshka Macuga (Varsavia, 1967), realizzata nel Gabinetto delle Stampe o delle Plance di Rivoli.
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto, scrittoio Stylo, in metallo, massello di noce e cristallo, di Porada, cm 140x70x74h, €2.135. Lampada Cobra, riedizione celebrativa del cinquantenario, di Martinelli Luce, cm 40Øx40h, €976; notebook Fine Stationery, di Montblanc, €65 cad; fermacarte e scatola da tè Bleus d'Ailleurs, di Hermès, €300 e €830; scatola Op Art, di Jonathan Adler, da Rinascente, €128; squadre in legno anni Sessanta, da Mauro Bolognesi. Riedizione della sedia Marocca (1987), design Vico Magistretti per DePadova, cm 57x51x77h, €550.

Sullo sfondo, l’opera coat of arms (1988), dell’israeliano Haim Steinbach (Rehovot, 1944), con struttura in legno impiallacciato mogano, quattro tube in ottone, statua in bronzo e numerose giacche sia in legno sia in lana, cm 297hx427x148.
Matteo Imbriani

Nella fotografia in alto, Accanto, tappeto in lana tibetana Composizione 5710, di Manlio Rho per Amini Carpets, cm 250x300, €10.250. Tavolino in massello di cedro laccato lucido Dama, di R&D Poliform per Poliform, cm 34Øx46h, da €970; sfera in ceramica Sphere, di Francesca Bosa per Bosa, cm 23Ø, da €45; faretti trasportabili Ventosa 2018 Re-Edition, su progetto del 1962, con ventosa di gomma applicabile su superfici lisce, design Achille e Pier Giacomo Castiglioni per Flos, cm 6,5x6,5x13h, €75/cad. Riedizione della poltrona 607 Taliesin 1 (1949), limited edition con rivestimento in pelle a pelo corto, collezione I Maestri Cassina, design Frank Lloyd Wright, Cassina, cm 88x88x76,5h, da €3.900.

L’opera di arte povera Panels and Tower with Colours and Scribbles (1992), firmata dall’artista statunitense Sol LeWitt (1928 − 2007). Composta da sette dipinti a parete e da una colonna centrale, è realizzata con pittura ad acqua e grafite; la colonna misura cm 490hx247x111, mentre ciascuno dei sette riquadri è di cm 447x276. L’approccio minimalista dell’artista emerge soprattutto nei wall drawings e nelle geometrie dialoganti con l’architettura.
Matteo Imbriani

Foto, Andrea Guermani, courtesy Castello di Rivoli.

Costruito nel 1245 per Amedeo IV di Savoia, il complesso del Castello di Rivoli è stato ampliato nel 1715 su progetto di Filippo Juvarra. Aperto al pubblico nel 1984, ospita alcuni tra gli artisti contemporanei più interessanti.

In programma: fino al 6/1/2019, Nalini Malani: The Rebellion of the Dead Retrospettiva 1969-2018. Part II; dall’1/11 al 30/6/2019, Hito Steyerl. The City of Broken Windows; dal 2/11 al 6/1/2019, Cally Spooner. illy Present Future Prize 2017 Exhibition. castellodirivoli.org/it


Pubblicità - Continua a leggere di seguito