Un appartamento a Manhattan, nel cuore del Flatiron District

Décor personalissimo, tra brand orgogliosamente statunitensi e incursioni del design made in Italy.

image
Gianni Franchellucci

Nella fotografia in alto, protagonista del living inondato di luce è il divano modello Lutetia, in un vibrante velluto color cobalto, collezione Maxalto, di B&B Italia, accostato a una poltrona vintage in tessuto a motivo geometrico, di Jim Thompson; il coffee table in marmo verde e chiaro è custom-made, come il maxicarpet.


Manhattan, Madison Square Park, nel cuore del Flatiron District: paradiso del real estate di lusso all'ombra del building omonimo, emblema Beaux-Arts passato alla storia con il soprannome di "ferro da stiro" per la singolare forma. Un panorama urbano inconfondibile, incorniciato dalle vetrate di questo appartamento scelto «da una coppia molto social, amante dei ricevimenti», confida Paris Forino, regina di interni glamorous. In virtù dell'autorevolezza conquistata con una serie di progetti ambiziosi, la decoratrice ha avuto dai proprietari carta bianca per la loro nuova dimora. «Unica richiesta da parte della committenza: pezzi custom-made affiancati al design rigorosamente newyorkese, per afferrare in presa diretta il mood sofisticato e all'avanguardia della metropoli».

Nel dining, tavolo Henry, di Egg Collective (con centrotavola di Jung Lee), abbinato alle sedute Aston, di Rodolfo Dordoni per Minotti; a muro, luci gemelle Cigale, Atelier de Troupe. Il dipinto astratto Shells Awash With Lost Souls è di Adine Stix.
Gianni Franchellucci

Scorcio del soggiorno con le sedute twin in pelle FH429, design Frits Henningsen, di Carl Hansen & Søn, e il side table della linea Fade, di Fernando Mastrangelo; a soffitto, Arc Light, di Anna Karlin; tappeto optical realizzato ad hoc. Alla parete, la TV a schermo piatto produce un effetto "dipinto".
Gianni Franchellucci

Il risultato? Un'antologia delle energie più creative del momento. Dall'eclettica Anna Karlin a Gabriel Hendifar-Jeremy Anderson: il duo di Apparatus, brand di complementi dai sofisticati dettagli rifiniti a mano; fino a Egg Collective, team al femminile artefice di oggetti dalle forme essenziali, in legno, pelle o pietra. Arredi di decisa impronta minimalista portano invece la firma di Fernando Mastrangelo, salito alla ribalta delle cronache per le sculture in materiali controversi, come cocaina e ceneri mortuarie di esponenti di note gang criminali. Non mancano omaggi agli iconici protagonisti del XX secolo. In soggiorno la Signature Chair di Frits Henningsen (del 1954), nella master bathroom lo specchio di Gio Ponti, in camera da letto la seduta Indochine di Charlotte Perriand. Altrettanto meditata è la selezione delle opere d'arte. Spicca nella zona pranzo, tra una coppia di applique Atelier de Troupe, la tela di una pioniera dimenticata del modernismo a stelle e strisce: Adine Stix, partecipe dell'estetica dell'Espressionismo astratto.

In primissimo piano, tavolo custom-made e, sul fondo, side table Lens, McCollin Bryan.
Gianni Franchellucci

La cucina su misura, con sgabelli Anna Karlin.
Gianni Franchellucci
Nel bagno, specchiera Gio Ponti e luci Amphora, create da Alison Berger Glassworks; wallpaper Strata Study, di Zak+Fox su disegno di Apparatus.
Gianni Franchellucci

Negli spazi dal décor misurato, interventi più audaci hanno coinvolto le superfici. Seducenti wallpaper delineano un'atmosfera onirica nei locali privati. Nuvolette, di Piero Fornasetti, abbraccia la stanza padronale, mentre la sala da bagno è avvolta nell'ipnotica Strata Study, disegnata dal già citato Gabriel Hendifar per Zak+Fox: esito di uno studio sulle stratificazioni che solo la natura è in grado di "dipingere", qui tradotte in trama organica. Misteriosamente sospesa tra roccia, corteccia e un magico fluire d'acqua.

La camera padronale avvolta nelle rilassanti tonalità del grigio. Letto Bretton, De La Espada; sedia Indochine, design Charlotte Perriand, Cassina; mobile a muro con cassetti, su progetto; luce a parete Opus, di Cox London; sospensione Shape Up, Roll & Hill. Wallpaper Nuvolette, di Fornasetti, Cole & Son.
Gianni Franchellucci
Pubblicità - Continua a leggere di seguito