A casa del granduca di Toscana

Charme di altri tempi, servizi a cinque stelle, fine dining e una stagione di esperienze body & soul nel cuore della Maremma: check-in a L'Andana.

image
Courtesy photo

Per dirla con il grande scrittore americano John Steinbeck «le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone». Ed è proprio la sensazione con cui si torna a casa dopo un soggiorno a L'Andana (nella foto di apertura), boutique resort immerso nel verde della Maremma toscana. Perché da questa stagione la struttura a cinque stelle – che sorge tra le campagne e il mare – punta su autentiche experiences che spaziano dall'art de vivre al benessere in chiave olistica, tutte da concedersi all'aria aperta. Si spazia da wine testing e cooking class a sessioni open air con coach del metodo Natked, passando per bike tour tra vigneti e lungo i vicoli del borgo in cui sorge il castello aragonese, nella vicina Castiglione della Pescaia. Ad arricchire l'offerta anche passeggiate a cavallo, escursioni in Ferrari per le strade più suggestive della Toscana o trekking al mattino presto sino alla suggestiva Cala Violina, spiaggia di sabbia finissima che sembra suonare sotto i piedi. E soprattutto angolo di paradiso in riva al mare da guadagnarsi dopo una passeggiata rigenerante tra lunghi respiri, meditazione e pratiche per riappropriarsi di sensazioni assopite nella routine. Non le solite attività, ma autentiche esperienze pensate da professionisti per un benessere body & soul.

La lobby del boutique resort L’Andana, nel giardino d’inverno che congiunge la villa all’edificio dove un tempo sorgeva la fattoria.
Courtesy photo

L'Andana, il cui nome evoca proprio il viale costeggiato da pini e cipressi tipico di queste parti, sorge in quella che un tempo era la residenza estiva del granduca di Toscana Leopoldo II di Lorena. Da un lato la villa e dall'altro la fattoria, a fare da trait d'union un giardino d'inverno in ferro e vetro – ora lobby e reception – a congiungere i due corpi dove sono dislocate quarantasette camere e suite. Dopo aver percorso il vialone in cui alberi svettanti sorvegliano come sentinelle La Badiola, tenuta di 500 ettari tra vigne, ulivi e campi, si fa check-in open air, tra poltroncine e divanetti nel giardino, mentre si sorseggia un'acqua profumata con fragole e arancia o una flûte di bollicine L'Andanè delle cantine Petra e L'Acquagiusta (quest'ultima deve il suo nome a una sorgente purissima valorizzata durante l'opera di bonifica della zona voluta dal granduca). Ovunque si posi lo sguardo sembra di essere in un'oasi felice dove si sente solo il tubare delle tortore o l'acqua che zampilla dalle teste di leone, maestoso decoro della piscina esterna. Côté benessere ci sono anche una piscina coperta e riscaldata, vasca per talassoterapia, bagno turco, fitness room, la Spa ESPA. Mentre Aqua Universalis by Maison Francis Kurkdjian sono le amenities scelte per le sale da bagno delle camere, molte con vasca di fronte alle finestre che incorniciano il paesaggio. Non ultima la piscina per famiglie tra il parco de L'Andana, vicino al campo pratica golf e a Casa Badiola, nove appartamenti con giardinetto o terrazza che completano l'offerta del resort.

La library de L’Andana.
Courtesy photo
La Spa ESPA.
Courtesy photo
Il giardino di una junior suite di Casa Badiola, con vista sul campo pratica golf.
Courtesy photo

Meta ideale per esigenti foodies, L'Andana è anche il tempio gourmet dello chef Enrico Bartolini. Nell'antico granaio c'è infatti La Trattoria premiata con una stella Michelin nel 2016. Aperta solo a cena e sotto la guida del resident chef Marco Ortolani, La Trattoria ha una carta di insolite prelibatezze. Qualche esempio? I tortelli ripieni di patata, cinta senese e brodo o il risotto al lime servito su cicale di mare e pomodori verdi costoluti. Ma anche la coda di rospo alla brace laccata ai fagioli neri, con quenelle di pomme parisienne e chips di sedano rapa. Dulcis in fundo, il soufflé profumato ai limoni dolci della tenuta accompagnato da gelato mantecato al pistacchio. Davvero convincenti anche gli amuse bouche o il pane. Si va dal fegatino realizzato in foggia di oliva alla spuma di patata affumicata con paprika e gamberi rosa. Prelibati i grissini con acqua di cipolla e pecorino, quelli di arachidi e i panetti di grano saraceno. Altro tempio gourmand è Il ristorante La Villa dove lo chef Marco Ortolani ama giocare la carta della stagionalità utilizzando prodotti del vicino mercato ittico (scampi, crostacei e tonno alletterato), le erbe aromatiche dell'orto come salvia, basilico, borragine e aglio orsino. E con la stessa passione profusa ai fornelli, lui e la sua brigata guidano le cooking class. Da provare – tra le altre – quella sulla pasta per preparare pici con ragù o con tonno ò-toro e salsa ai datterini, risotto allo zafferano, ravioli ripieni di burrata, erba cipollina, zest di limone, lime, arancia e conditi con burro e salvia.

La Trattoria Enrico Bartolini.
Courtesy photo
Il viale alberato che conduce a L’Andana visto dal giardino di fronte al ristorante La Villa.
Courtesy photo

Nel calendario delle esperienze, oltre a bike tour, sessioni di metodo Natked (mix di pratica yogica, respiro, meditazione e movimenti a corpo libero) uscite a cavallo e molto altro sono ora in arrivo le Academies with the stars. Se dal 29 luglio al 4 agosto si pedala con Mario Cipollini, dal 5 al 12 agosto è la volta di divertirsi giocando a calcio con Gianluca Zambrotta. Poi, dal 13 al 18 agosto, la regina del fioretto Giovanna Trillini impara a tirare di scherma a grandi e piccini. A chiudere il calendario, dal 19 al 25 agosto, Alice Bellagamba e il suo hip hop. A settembre si prosegue con Aggiungi un posto a tavola, appuntamento per celebrare il pranzo della domenica in famiglia e proporre menu che ruotano attorno a un ingrediente o a un'eccellenza del territorio. Il tutto alla presenza di un pittore o un artigiano - come un ceramista o un pellettiere - che mostrano i segreti dei loro mestieri e finiscono di fronte agli ospiti le loro opere. In arrivo persino un social table alla presenza dello chef Ortolani che siede tra i commensali e racconta i piatti proposti.

La piscina coperta attigua alla Spa ESPA.
Courtesy photo

Oltre alla villa rinascimentale con attigua chiesetta consacrata (dove tutte le domeniche alle 11.45 un parroco della diocesi celebra la messa), L'Andana riserva ancora molte sorprese. Una su tutte, il progetto di realizzare dieci sofisticate ville per completare il suo firmamento dell'hôtellerie a cinque stelle.

Una delle suite de L’Andana.
Courtesy photo

Info: www.andana.it - Tenuta La Badiola, Località Badiola – Castiglione della Pescaia, Grosseto – tel. 0564/944800 – email: info@andana.it

L’Andana e la piscina per famiglie in uno scatto panoramico.
Courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cooltravel