Country retreat: i 10 più belli del mondo

Dal Buckinghamshire alla Toscana, dalla Cina alla Thailandia, hotel cinque stelle a stretto contatto con la natura.

image
Courtesy Photo

Nella fotografia in alto, il Royal Champagne, Champillon. A incastonare nel verde questo gioiello dell'hôtellerie sono i vigneti di Hautvillers e la valle della Marna. Lo charme di una vecchia stazione di posta – usata da molti re di Francia e persino da Napoleone – oggi avvolge quarantasette camere e suite. Mirabile la Joséphine, stanza di centosette metri quadrati con terrazza affacciata sui filari di vite. Affiliata a The Leading Hotels of the World, la struttura comprende una lussuosa Spa con due piscine (di cui una coperta, di venticinque metri) e tre ristoranti. L'offerta spazia da Le Royal (stellato) ai più informali Abysse Bar & Terrace e Le Bellevue, diretti dal celebre chef Jean-Denis Rieubland. Rue de la République 9, lhw.com



Sono autentici angoli di paradiso in Terra. Immersi nel verde e circondati da parchi secolari, questi hotel potrebbero spuntare magicamente negli idilliaci giardini della pittura fiamminga. Oasi in cui concedersi vacanze all'insegna di privacy e relax, sorgono fuori città o in campagne ricche di charme. Proprio come nel Buckinghamshire, contea inglese dove spicca The Langley. Se in Francia il Royal Champagne è nato in un'ex stazione di posta celata dai vigneti, a Santiago de Compostela un'antichissima cartiera protetta da fitti querceti ospita A Quinta da Auga. Poco più a sud, il portoghese Vidago Palace sembra nascondersi dietro maestosi cedri, mentre La Bobadilla di Granada svela tutta la sua magnificenza oltre una proprietà di trecentocinquanta ettari, punteggiati di ulivi e mandorli. Panorami ben più esotici quelli del Raya Heritage, in Thailandia, e dello Tsingpu Tulou Retreat, lussuosa enclave nel Fujian cinese. Gli aceri e i pini del Vermont sottraggono alla vista gli accoglienti cottage del Twin Farms, invece in Sudafrica The Manor House occupa la scena alle pendici dei monti Outeniqua. Meta imperdibile nel cuore green della Toscana è il sofisticato Grotta Giusti; qui ritemprarsi nel corpo e nello spirito sarà l'unica missione da imporsi al momento del check-in.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Raya Heritage, Chiang Mai, Thailandia
Courtesy Photo

Sulle rive del fiume Ping, tra le dolci colline della Thailandia settentrionale, il resort progettato dall'architetto Boonlert Hemvijitraphan si distingue per il sofisticato uso di materiali del posto, quali terracotta e legni pregiati. Nelle sue trentatrè camere e suite, tendaggi in cotone bio, canapa e lino si alternano a paraventi in carta di gelso, arredi laccati e tappeti annodati a mano. Come in un piccolo paradiso lontano dal clamore della città, il Raya Heritage comprende la Spa Ai Waan e tre ristoranti: il Khu Khao, il Laan Cha e il Baan Ta. Per concedersi vere full immersion nella natura basta prenotare le escursioni nei vicini parchi nazionali o fare attività di rafting e climbing con guide locali. 157 Moo 6, Tambol Donkaew,lhw.com/rayaheritage


2 A Quinta da Auga, Santiago de Compostela, Spagna
Courtesy Photo

Protetto da un fitto bosco di querce e dal corso del Sar, piccolo fiume galiziano, questo hotel sorge in una cartiera di fine Settecento riconvertita dall'architetto María Luisa García. Le sue cinquantaquattro camere e suite alternano wallpaper dipinte a mano, mattoni a vista, arredi d'epoca e icone del design più moderno. Autentico angolo di pace è la sala lettura con sofà Chesterfield e camino, mentre il Filigrana, tempio dello chef Federico López Arcay, è il suo eden gourmet. Paseo de Amaia 23/b, aquintadaauga.com

3 La Bobadilla, Granada, Spagna
Courtesy Photo

Oasi di quiete tra querce, mandorli e ulivi, questo cinque stelle mescola elementi architettonici andalusi ben visibili nella lobby e caratteristici dello stile arabo. A rendere preziose le sessantasette camere è il tocco del designer d'interni Jesús del Valle. Tra le peculiarità della struttura spiccano la suite dedicata al poeta Federico García Lorca e una piccola cappella privata. Côté gourmand, si può scegliere tra il fine dining del ristorante La Finca, la cucina regionale del Cortijo o i menu del Mirador. Sui trecentocinquanta ettari della proprietà molte le proposte per praticare sport all'aperto: tennis, equitazione, badminton e trekking. Carretera Salinas, lhw.com/bobadilla

4 The Langley, Slough, Regno Unito
Courtesy Photo

Quella che nel Settecento era la dimora di caccia di Charles Spencer, terzo duca di Marlborough, oggi è un elegante boutique hotel immerso nella campagna inglese del Buckinghamshire. Con le sue venti camere nell'edificio palladiano e ventuno nella brewhouse – ex birrificio voluto dal nobile proprietario – The Langley domina un parco dal quale si scorge il vicino castello di Windsor. Mirabile il giardino con laghetto, opera del paesaggista Capability Brown. Tra i plus del cinque stelle anche due piscine, la Spa by Sisley, il ristorante gourmet Cedar, il Churchill Bar e la Drawing Room, tutti spazi curati dal londinese Dennis Irvine Studio. Avenue Drive, marriott.com


5 Grotta Giusti, Monsummano Terme, Italia
Courtesy Photo

Alle pendici del colle Monsummano Alto, circondato da un parco di quarantacinque ettari – progetto d'inizio Novecento del paesaggista Pietro Porcinai – questo hotel è l'ideale per vacanze all'insegna del relax. La proprietà, infatti, comprende sentieri per il trekking e un percorso salutistico. Qui si viene anche per la grotta che dà il nome alla struttura termale, dedicata a trattamenti beauty e wellness. Due le piscine con acqua ricca di minerali e tre i ristoranti. Tra questi, La Veranda: tempio dello chef Guido Lotti, che firma ricette gourmet oppure light, dedicate a chi segue un programma detox. Via Grotta Giusti 1411, grottagiustispa.com


6 Tsingpu Tulou Retreat, Shuyang, Cina
Courtesy Photo

Nel cuore della verde provincia del Fujian sud-orientale, il resort annovera ventiquattro camere e suite in cinque "tulou", le antiche abitazioni della Cina rurale. Ristrutturato da Trace Architecture Office − noto studio pechinese − si distingue per i suoi tetti in ardesia e gli interni con travi a vista e colonnine in legno d'abete. Da queste parti gli ospiti possono fare escursioni guidate tra boschetti di bambù, alla ricerca di erbe spontanee, o frequentare laboratori di ceramica nelle vicine botteghe artigiane. Taxia Village, designhotels.com

7 The Manor House, George, Sudafrica
Courtesy Photo

Alle sue spalle le montagne Outeniqua e tutt'intorno la fitta vegetazione sudafricana. Questo boutique hotel sorge in un edificio risalente al 1859, conta diciotto camere e quattro ristoranti. Si va dall'oasi gourmet Henry White's (nella foto) all'italiano La Cantina, passando per la Club Lounge e il Monet's. La proprietà annovera anche una Spa con piscina e tre campi da golf su disegno del campione Gary Player. Nelle vicinanze, un giardino botanico per immergersi nella flora locale. Montagu Street, lhw.com/fancourt


8 Vidago Palace, Vidago, Portogallo
Courtesy Photo

Due le strutture che compongono il resort più esclusivo del Portogallo settentrionale: una dimora dalla facciata Belle Époque costruita nel 1910 e la Club House (nella foto) circondata da cedri, pini e agrifogli. Immerso in un bosco di oltre dieci ettari, il Vidago Palace deve il nome all'omonima cittadina termale frequentata già a metà Ottocento dal re Luís I (1838-89). Non a caso, il cinque stelle ospita una Spa con venti cabine, due piscine, sauna e bagno turco. Ai tavoli e tra gli stucchi dorati del ristorante Salão Nobre, invece, si gustano vini del territorio e specialità preparate con prodotti biologici. Parque de Vidago, lhw.com/vidago


9 Twin Farms, Barnard, Stati Uniti
Courtesy Photo

In una valle protetta dalle conifere e dagli aceri tipici del Vermont, il resort conta un building principale con le sue accoglienti suite – tra le quali quella dedicata alla giornalista americana Dorothy Thompson (nella foto) – e nove cottage sparsi nel bosco circostante. Qui si possono praticare sport come sci di fondo, pattinaggio su ghiaccio, croquet, canottaggio e finire poi la giornata nel relax della Bridge House Spa oppure ai tavoli di uno dei bar, al pub o al ristorante dotato di scenografico camino. Royalton Turnpike 452, twinfarms.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cooltravel