Al via la rassegna Verde Grazzano 2020

I vivaisti presentano le loro creazioni nel parco del castello di Grazzano Visconti, in provincia di Piacenza, dal 25 al 27 settembre. La star di quest'anno? Una rosa rosso fuoco...

green festival
Pietro Danesi

Sarà una rosa dedicata a Gabriele D’Annunzio, presentata da Rose Barni, uno degli highlight della nuova edizione di Verde Grazzano, la mostra mercato di giardinaggio che ospiterà una significativa selezione di vivaisti italiani e che si terrà nel parco del castello di Grazzano Visconti, in provincia di Piacenza, dal 25 al 27 settembre prossimi. Il ritorno di Verde Grazzano è particolarmente atteso quest’anno, che ha visto la cancellazione di molti eventi dedicati agli appassionati di piante. All’evento è possibile partecipare in tutta sicurezza perché il parco è molto esteso e il layout dell’esposizione è stato accuratamente studiato per assicurare il distanziamento.

Courtesy photo

La rosa “Gabriele d’Annunzio” sarà la regina di Verde Grazzano 2020. Presenta una forma doppia e voluttuosa, di colore rosso scuro vellutato e può arrivare a un metro di altezza. La scelta di dedicarla al Vate non è casuale: c’è infatti un legame particolare fra D’Annunzio e il duca Giuseppe Visconti di Modrone (1879-1941), artefice tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento del magnifico parco eclettico di dieci ettari di Grazzano Visconti. I due si conoscevano e fu il poeta a coniare il nome “Giacinto innamorato” per un profumo prodotto all’epoca da Visconti di Modrone, imprenditore a capo dell’azienda chimico farmaceutica Carlo Erba.

Michela Benaglia

La rassegna presenta esclusivamente vivaisti che producono in proprio le piante e sono degli specialisti nel proprio ambito. Da Maioli Piante, per esempio, si può scoprire che esistono ben 426 varietà di mele. Da Le Figlie del vento, si ammirano le tillandsie, capaci di nutrirsi d’aria sopravvivendo fuori dal terreno. E da Fenix Floricoltura gli appassionati di dalie potranno trovare varietà particolari. Vivai Tintori, invece, porterà dalla Toscana un’ampia scelta di agrumi. Non mancheranno le piante acquatiche (Water Nursery), le cactacee e le succulente (Planet Cactus), le rose (Rose Barni e Le Rose di Firenze), le graminacee, le salvie e altre perle della collezione di Vivai Priola. Questi sono solo alcuni degli espositori. La mostra include, oltre agli specialisti botanici, anche qualche proposta di oggettistica e degustazione. Ci sarà inoltre un treeclimber, Il Barone Rampante alias Marco Rinaldi, che si prende cura degli alberi con questa particolare tecnica.

M_Monti

Verde Grazzano ha una particolare magia che le infonde lo scenario. Chi visita il paese, il castello e il parco per la prima volta ha l’impressione di essere catapultato in una fiaba, in un luogo fuori dal tempo. Il duca Giuseppe, che fu anche il padre del noto regista Luchino Visconti, ricevette questa proprietà in eredità. Il maniero, allora caduto in rovina, risaliva alla fine del XIV secolo. Quest’uomo di indubbio talento visionario lo restaurò inserendolo nel contesto di un borgo neorinascimentale che comprendeva botteghe, una scuola di arti e mestieri, l’asilo per i bambini e un teatro, tutto progettato da lui personalmente con la collaborazione dell’architetto Alfredo Campanini, celebre per aver ideato alcune delle più significative dimore Liberty milanesi. Il castello, elegantemente arredato, presenta camere tutte diverse una dall’altra e testimonia il gusto e lo stile di vita di una famiglia nobile e imprenditoriale lombarda del Novecento. È rimasto a lungo uno spazio privato. Solo da due anni, gli attuali proprietari hanno deciso di aprirlo al pubblico. Vale la pena scoprirne gli interni: è possibile farlo anche durate Verde Grazzano, prenotando una visita guidata.

castello di grazzano visconti
Manuel Zublena

Infine, l’evento ospiterà anche due conferenze gratuite (con biglietto della manifestazione). I relatori saranno Carlo Contesso (sabato 26 alle 15), Umberto Pasti e Federico Forquet (domenica 27 alle 15).

Info su ingresso e orari: www.verdegrazzano.it

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Giardini