I dieci giardini romantici più belli del mondo

Dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti d'America, itinerario green nei parchi più ricchi di charme. Layout all'italiana o English style, per sognare a occhi aperti.

alexandre bailhache, top ten, lifestyle, giardini, marieclaire maison italia, aprile 2021
Alexandre Bailhache

Quinte vegetali sembrano annunciare autentici coup de théâtre, come nel parco della fiabesca Alice di Lewis Carroll. I giardini protagonisti di queste pagine sono veri e propri paradisi terrestri, che spesso sfoggiano piante rare provenienti dall'Estremo Oriente. Tra i più spettacolari: Gresgarth Hall (nel Lancashire) e The Hunting Lodge (nell'Hampshire). Sempre oltremanica, ma nei Cotswolds, meritano una menzione le installazioni green di Kiftsgate Court.

Sulle coste della Bretagna sfodera un gusto very British Kerdalo, eden voluto dal principe russo Peter Wolkonsky. Aristocratico pure il progetto firmato da Jacques e Martin Wirtz a Wespelaar, in Belgio. Quanto a nobiltà, sale sul podio nazionale il castello di Grazzano Visconti – vicino a Piacenza – con i suoi platani secolari e un'area paesaggistica di grande impatto.

In Liguria si va ad Alassio, in mezzo agli agapanti viola e ai glicini di Villa della Pergola, per poi arrivare nel Lazio, a Cisterna di Latina, dove si possono ammirare la dalia Café au lait, la Rosa bracteata e il calicanto Venus. Si ritrova un angolo d'Italia persino approdando negli Stati Uniti, tra i labirinti di bossi di Villa Fiorentina, a Los Angeles, mentre a Litchfield, in Connecticut, rifulge Weatherstone, tenuta georgiana punteggiata di candide clematidi e impatiens. Un fiore all'occhiello per ogni stagione. l

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 VERT PRIVÉ, Haacht
Alexandre Bailhache

Sublime opera del paesaggista belga Jacques Wirtz e del figlio Martin, questo giardino nelle vicinanze di Bruxelles si apre con un patio in stile moresco (nella foto). La tenuta – nata come orto e frutteto di una dimora nobiliare – è un tripudio di sempreverdi intervallate da ortensie e peonie, come la Bowl of Beauty o la rarissima variante dai petali dorati. Nel roseto si fanno notare le Bobbie James, le Seagull, le Kiftsgate e le Wedding Day. A dare un twist insolito al parco provvedono alcune specie importate dal Giappone, tra cui camelie, faggi e viburni. Scenografico il parterre d'acqua "all'italiana" con quattordici vasche geometriche, unite in un disegno simmetrico. Wespelaar, wirtznv.com


2 PARCO DI GRAZZANO VISCONTI, Grazzano Visconti
Matteo Carassale

Avvolto da un'atmosfera fiabesca, il parco del castello medievale (nella foto) di Grazzano Visconti – vicino a Piacenza – fa incontrare un giardino geometrico all'italiana con un'area paesaggistica all'inglese. Oltre a radure, boschetti e prati, colorano di verde la scena festoni di edera, bambù giganti e un labirinto di tassi. Tanti gli alberi monumentali, come un platano di oltre centocinquant'anni, un tiglio a sei tronchi e un gruppo di cedri del Libano. Nella macchia di essenze autoctone si alternano olmi, farnie, aceri campestri, carpini, frassini e ciliegi. Muschio e tralci di vite americana completano l'impeccabile opera di madre natura.
Via del Castello 2, grazzanovisconti.com


3 VILLA DELLA PERGOLA, Alassio
Matteo Carassale

Non è un caso che alcune scene di The Pleasure Garden – film muto del 1925, diretto dal grande Alfred Hitchcock – siano state girate proprio qui. Opulento parco romantico, questo eden è fitto di piante di agrumi, olivi e viti. Esaltano il layout verde agapanti di oltre quattrocento specie, vasche di ninfee e rampicanti di Rosa banksiae, mentre è opera del noto architetto Paolo Pejrone la accattivante successione di pergole cariche di glicini. Tra essenze mediterranee e subtropicali, svettano palme e cipressi, che fanno da sentinella a panoramici belvedere sul mare. Gunnera manicata, felci e acanti regalano un effetto lussureggiante. Strada privata Montagu 9, villadellapergola.com


4 TORRECCHIA VECCHIA, Cisterna di Latina
Matteo Carassale

Un giardino all'inglese dalla languida poeticità: Torrecchia Vecchia è un insieme di stanze vegetali dove crescono rigogliosi glicini, rose rare, anemoni e valeriane bianche. A punteggiare il verde anche melograni, limoni, ciliegi penduli e un albero dei fazzoletti (Davidia involucrata), accanto a un corso d'acqua, in fondo a un declivio. Opera di Lauro Marchetti prima e di Dan Pearson poi, quest'oasi sfoggia alcuni gioielli botanici, dalla dalia Café au lait alla Rosa bracteata e al calicanto Venus. Strada Provinciale Cisterna – Cori 76, torrecchia.it


5 KERDALO, Trédarzec
Matteo Carassale

In una valle della Bretagna sorge una tenuta nata dalla passione botanica di Peter Wolkonsky, principe russo giunto in Francia giovanissimo, nel 1914. Qui natura e artificio sono in perfetto equilibrio secondo il gusto inglese: il layout verde, infatti, prevede terrazze geometriche con bordure erbacee e grotte decorate di conchiglie ispirate ai ninfei barocchi, che lasciano il passo a distese di camelie, azalee e ortensie. Fulcro del parco è la dimora (nella foto) in pietra locale eretta su un rudere di campagna, imitando l'architettura di un castello bretone dell'Ottocento. Magnolie e aceri fanno ombra su specie vegetali delicate, scelte dal paesaggista Timothy Vaughan e dalla mogIie Isabelle, erede del nobile fondatore. Pors Bihan, lesjardinsdekerdalo.com


6 VILLA FIORENTINA, Los Angeles
Tim Street-Porter

Paradiso verde progettato da Richard Shapiro – fondatore dell'atelier di interiors losangelino Studiolo – il parco sembra uno smeraldo incastonato in una siepe perimetrale di bambù giapponesi e rampicanti. Sentieri in ghiaia, granito e pietra di recupero disegnano un labirinto di bossi voluto dal proprietario nello stile di quelli del maniero di Marqueyssac, in Dordogna. Mirabili le vivaci bouganville e i ficus intervallati da palme, felci, agapanti e tappeti di bacopa di tradizione europea. Holmby Hills, studiolo.com

7 KIFTSGATE COURT, Chipping Campden
Matteo Carassale

Nella regione inglese dei Cotswolds, fiore all'occhiello del parco è l'elegante rosa Kiftsgate: varietà che deve la sua denominazione a questa residenza, perché fu selezionata proprio qui, nel 1938. Bianca, con raffinate corolle a cinque petali, spicca tra bulbose primaverili (le hyacinthoides blue) ed erbacee, in prevalenza dalle nuance candide. Accanto a un tempietto (nella foto) e a una vasca a mezzaluna, opera del 1960, crescono romantiche rose rampicanti Phyllis Bide. Molto British il sontuoso sunken garden, ovvero una porzione green a pianta quadrata e ribassata rispetto al terreno circostante. Visitabile fino a settembre, Kiftsgate Court vanta una dimora dalla facciata georgiana. Mickleton, kiftsgate.co.uk

8 WEATHERSTONE, Connecticut
Tim Street-Porter

Buen retiro di Carolyne Roehm – scrittrice americana e imprenditrice nel settore garden & home décor – Weatherstone è una tenuta georgiana edificata nel 1765. Distribuita su un terreno di ventiquattro ettari, sfodera un parterre verde ispirato ai giardini alla francese. L'accesso alla proprietà è da un viale di tigli (nella foto), mentre i bossi e i meli ornamentali tracciano una perfetta simmetria. Un guizzo di freschezza sta nella fioritura total white di impatiens e clematidi. Salici piangenti e siepi disegnano, invece, quinte vegetali dove fanno capolino statue coperte da un velo di muschio. Tributo alla reggia di Versailles, questa enclave di pace è colorata pure da roseti di specie rare e pregiatissime. Litchfield, carolyneroehm.com


9 THE HUNTING LODGE, Odiham
Simon Upton

Attorno a un casino di caccia (nella foto) in stile Tudor – architettura risalente al 1740 circa – sorge un parco ritmato da stanze rettangolari cinte da pareti di carpino. Un asse panoramico che dalla palazzina conduce a uno specchio d'acqua è costeggiato da felci rigogliose; altrove salici piangenti e pergolati ricoperti da piante di luppolo arrivano fin quasi al limitare di un bosco di querce centenarie. Orchidee spontanee, invece, invadono il prato. Attuale rifugio del decoratore inglese Nicky Haslam, The Hunting Lodge deve parte del suo layout green anche a John Fowler, di Colefax and Fowler, che negli anni Quaranta s'innamorò di questo angolo di quiete nel cuore dell'Hampshire. Bagwell Lane, historicengland.org.uk


10 GRESGARTH HALL, Caton
Matteo Carassale

Un paradiso nel Lancashire che porta la firma della paesaggista italiana Arabella Lennox-Boyd. Autentico arazzo vegetale, Gresgarth Hall vanta bordure con salvia viola, achillea rosa, delphinium blu e graminacee (nella foto). Punto di forza del progetto sono le tre terrazze digradanti verso un piccolo fiume, incorniciate da siepi di sempreverdi. Concepito sull'esempio del Giardino di Ninfa, a Latina, e ispirato dal green del castello di Courances, in Francia, il parco fa da cornice a una lussuosa dimora vittoriana che si specchia in un laghetto (ampliato dai proprietari per un maggiore contatto con la natura), in cui veder crescere ninfee e altre rigogliose piante acquatiche. Forge Mill 2, historichouses.org


This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da High life