Sapori e cortesie per gli ospiti

Tre Cristi, l'indirizzo milanese per esigenti foodies.

image
Courtesy photo

Ci sono ristoranti stellati dai quali esci senza nessun entusiasmo e altri che, invece, ti sorprendono molto piacevolmente. Eppure il riconoscimento della guida Michelin non lo hanno ancora… de gustibus! Mai locuzione latina fu più adatta per la sofisticata cucina del Tre Cristi di Milano.

Lo chef Dario Pisani.
Courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Qui vincono l’estetica dei piatti, i sapori equilibrati, il talento e la passione dello chef Dario Pisani e la professionalità del personale in sala. Tra i tavoli e ai fornelli lavora una squadra di giovani capitanata proprio dallo chef ventiseienne. Napoletano, Dario gioca la carta della raffinatezza, senza mai tralasciare l’attenzione a una materia prima di qualità, sperimentazione e cortesie per gli ospiti di tutto rispetto. Con lui in cucina il sous-chef Simone Rocca, in sala l’esperta di vini Monica Angeli e la restaurant manager Federica Russo.

La restaurant manager Federica Russo.
Courtesy photo

L’esperienza gourmet inizia ancora prima dell’antipasto, quando arrivano gli amuse-bouche. La frisellina con pomodorino confit, acciuga del Cantabrico e caviale all’olio di oliva o il bignè di parmigiano sono buoni e belli da vedere. L’arredo tavola sembra fatto di piccole sculture che esaltano forme e colori del cibo. Vero piatto forte tra gli antipasti sono le capesante scottate con asparagi e salsa bernese. Mentre il risotto affumicato con gamberi di Mazara del Vallo convince per quel sapore delicato, in equilibrio con la nota aspra del limone candito. Composta di cedro e menta duettano magistralmente con il controfiletto di agnello iberico servito con melanzane. E sono solo alcune delle pietanze da scegliere à la carte o da concedersi con il percorso degustazione “A piacer mio”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
La sala e la cantinetta vini del ristorante Tre Cristi.
Courtesy photo

Dulcis in fundo… i dessert. Se gianduia, nocciola e cioccolato convince al primo cucchiaio, anche il tiramisù a modo mio è altrettanto prelibato. A dargli un twist la cremina di caffè versata sulla minicake con una piccola Bialetti. Non plus ultra il predessert e la piccola pasticceria. Adagiato su una crema di arachidi, il gelato al Baileys con polvere di cappero essiccato si contende la scena con una semplice ciliegia ripiena di maraschino. Perfetto il leggero grado alcolico e sublime l’accostamento di sapori!

Il ristorante Tre Cristi.
Courtesy photo

Info: Via Galileo Galilei 5, angolo Via Marco Polo, Milano. Tel. 02 /

Antipasto con gamberi di Mazara del Vallo.
Courtesy photo
29062923

Courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gourmet