Sapori, tradizione e creatività

Il tris d'assi de La Rampina a San Giuliano Milanese.

image
Courtesy photo

Sapori che convincono il palato già dall'antipasto e una piacevole atmosfera familiare. Queste le carte vincenti di Antica Osteria La Rampina, un'oasi di quiete a due passi da Milano, nella campagna di San Giuliano Milanese. Ai fornelli e di fronte a un antico camino a legna ci sono il giovane executive chef Luca Gagliardi e suo padre Lino, abili a coniugare la tradizione lombarda e l'innovazione, dai primi ai dessert, passando per piatti di pesce e carni dal gusto deciso. Nel menu si trova la giusta varietà e quel tocco insolito per assaporare al meglio proposte classiche e ottimi dolci. Qualche suggerimento? La Terrina, selezione di foie gras, paté di fegatini, marbré di lepre e terrina d'anatra e pistacchi, tutto accompagnato da confettura di pomodori verdi fatta in casa e pan brioche caldo... buono come il pane, la focaccia e i sottilissimi grissini preparati freschi tutti i giorni. Altrettanto gustosi il risotto al radicchio con robiola delle Langhe e pinoli tostati o - tra i secondi - il maialino laccato al miele e peperoncino. Scegliere il dessert non è cosa facile. Perché il budino di castagne, marron glacé e crema alla vaniglia si contende il podio con il soufflé di gianduia con gelato alla crema (la preparazione richiede dieci minuti e il risultato vale l'attesa). La Rampina sorge in un casale del Cinquecento appartenuto alla dinastia dei Brivio, ha una pianta quadrangolare e un cortile interno. Ma non è ancora tutto.

La sala con il camino.
Courtesy photo
Capesante scottate con crema di sedano rapa, scorza nera croccante, noci.
Courtesy photo

Nell'edificio dove un tempo sorgeva il vecchio fienile c'è il salone per banchetti con mattoncini a vista, mentre la sala attigua a quella principale - nell'antica osteria - ospita un ambiente più intimo con camino in marmo rosa di Verona, speculare a quello tuttora in uso nella cucina. Nel corso della bella stagione, invece, La Rampina vanta persino uno spazio all'aperto, sul verde del giardino. «Durante le sere d'estate ospitiamo spesso jazzisti che suonano dal vivo», racconta Luca Gagliardi, che - appassionato di musica - ancora prima di formarsi sotto la guida del tristellato Antoine Westermann a Strasburgo e presso L'Albereta di Gualtiero Marchesi ha studiato pianoforte classico all'Accademia Gaffurio di Lodi. Quanto a Marchesi, invece, «era un vecchio amico», aggiunge il signor Lino, «veniva a trovarci ogni domenica, arrivava in pomeriggio, chiacchieravamo a lungo e poi si fermava a cena da noi». Un attestato di stima e una patente di nobiltà per la famiglia Gagliardi che da oltre quarant'anni gestisce La Rampina.

Info: www.rampina.it - telefono 02 9833273 - Via Emilia frazione Rampina 3 - San Giuliano Milanese

Ossobuco di vitello con risotto alla milanese.
Courtesy photo
Courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gourmet